martedì 6 maggio 2008

la focaccia croccante



Morbida all'interno e croccante fuori, si accompagna con formaggi di vario tipo.

Ingredienti:
350gr farina W 280-300 (0 o 00)
350gr farina di semola rimacinata di buona forza
560gr acqua
25gr olio evo
16gr sale
7gr lievito fresco
1 cucchiaino malto (facoltativo)
olio per pennellare
fior di sale
rosmarino

Sciogliamo il lievito ed il malto in 250gr di acqua tiepida, aggiungiamo 250gr di farina 00, mescoliamo e lasciamo riposare coperto fino al raddoppio (ca. 90’).
Uniamo l’acqua rimanente insieme ai ¾ delle farine restanti ed avviamo con la foglia a vel. 1.
Dopo pochi minuti inseriamo il sale e, poco dopo, il resto delle farine, faciamo andare 5’.
Aumentiamo la velocità a 1,5 – 2 e lasciamo incordare (ca. 8’). Uniamo l’olio 1 cucchiaino alla volta, facendo in modo da non perdere l’incordatura.
Montiamo il gancio e facciamo andare a vel 1,5, rovesciando l’impasto un paio di volte, fino a che non si stacca dalle pareti della ciotola e la trama si presenta liscia e setosa, copriamo.


Dopo 1 ora spezziamo in due pezzi, con il taglio in alto diamo una piegatura a tre e copriamo a campana. Dopo 15’ stendiamo sul tavolo infarinato con semola rimacinata, facendo attenzione a non schiacciare la pasta.



trasferiamo in due teglie unte e completiamo la stesura. Copriamo e mettiamo a 28° per 30’. Pennelliamo rapidamente con olio, spolveriamo di fior di sale ed eventualmente rosmarino tritato, trasferiamo le teglie in frigo (nella zona più fredda) ed accendiamo il forno al massimo.



Dopo ca. 30’ inforniamo nella parte bassa, dopo 10’ spostiamo in alto e portiamo a doratura. Per la seconda focaccia facciamo una cottura diversa: poggiamo la teglia direttamente sul fondo, dopo 8 – 10’ spostiamo in alto e facciamo andare con il grill acceso fino alle prime bruciacchiature.










95 commenti:

  1. Bella sta focaccina croccantina....mi piacciono i lievitati con tutti quei buchini !!! Bravo :)

    RispondiElimina
  2. Che dire,

    grazie!!!!!!

    irene

    RispondiElimina
  3. Adriano scusami, forse ne hai già parlato, poichè non riesco a verificare la forza delle farine che ho come posso dedurlo in maniera più o meno precisa?
    in genere che forza ha una farina 00 da supermercato? (tanto per avere un termine di paragone) ho provato a mandare delle mail ai produttori ma pochi mi hanno risposto.

    RispondiElimina
  4. Ciao Adriano,
    forse lo hai gia' spiegato da qualche altra parte, ma a cosa serve lo shock termico dato dal passaggio frigo-forno?

    Sono molto tentata di provare quasta focaccia, anche se dispongo solo..delle mie mani!!

    RispondiElimina
  5. emilia, irene, grazie!

    anonimo, puoi regolarti con il contenuto di proteine che di solito è indicato al lato della confezione.
    Per le 00 comuni di solito è il 9% e corrisponde ad una farina tuttofare (W intorno 180 - 200), non adatta ai lievitati carichi o medio-lunghe lievitazioni.

    ciboulette, serve a favorire il crack superficiale ;-)

    RispondiElimina
  6. Mmmm...adoro la focaccia!!! Questa poi................
    Complimentissimi
    ciao
    Simo

    RispondiElimina
  7. passo per lasciarti un saluto Adriano...tanto lo sai già cosa penso io ;-)))
    p.s.
    appena ho tempo la faccio!!!
    bacio Ross.

    RispondiElimina
  8. Ma come e' bella questa, come e' bella... superficie croccante, alveolatura grande e irregolare, e quei granelloni di sale in superficie invogliano assaje ...:-)

    teresagennarino

    RispondiElimina
  9. oddio che bella...la provo...la provo...la provo!!!! complimenti la mangerei tutta senza nulla, con gli affettati e con la nutella dentro!!! ah un'ideina se non l'hai mai provato...metti mortadella e tonno in scatola senti che goduria!

    RispondiElimina
  10. Finalmente dovrei avere il forno funzionante per domani ed allora posso ricominciare.
    Una domandina scema..posso usare il lievito madre avendo lo stesso risultato?
    c'è un qualche accorgimento particolare?
    o lascio perdere ed uso il lievito di birra?

    RispondiElimina
  11. mmmmmmmmmmmmmm
    mi vien voglia di addentare il video :) :)

    RispondiElimina
  12. Grazie Adriano, la percentuale di proteine in genere la trovo.

    scusami, mi sono accorta solo ora di non aver firmato il mio primo intervento!!

    Eleonora

    RispondiElimina
  13. ohibò!! non ti conoscevo ma il tuo bog è fonte di ispirazione per me che adoro stare con le mani in pasta. Proverò di sicuro questa focaccia che si mangia con gli okki.

    RispondiElimina
  14. ciao adriano!!! come faccio a mangiare pane, se vedo 'ste bellezze gustose!!! l'ho fatta subito, cotta xrò in 2 teglie + piccole (28x25) e quindi + altine della tua, come dici tu, croccantina e morbida dentro e poi quel sapore di semola rimacinata...mmm, a momenti me la magno tutta!!!
    adesso xrò mi sottopongo a tuo giudizio severo:

    http://img148.imageshack.us/img148/7851/immagine005fs5.jpg

    http://img294.imageshack.us/img294/1043/immagine004zn2.jpg

    grazie adrianooooo!!! scusa, una domanda, come mai x la 2° infornata
    la cottura è diversa? ciao, katia.

    RispondiElimina
  15. buonina questa focaccia calda calda con provola affumicata e pancetta coppata....che goduria:-)
    Annamaria
    http://ipiaceridellavita.myblog.it

    RispondiElimina
  16. miammmh, che buona la focaccia!!
    Con del prosciutto crudo..un po di sale e rosmarino..il massimo!

    RispondiElimina
  17. Grazie Adriano, la devo provare!
    Ormai a casa mia la tua pizza bianca è richiestissima...mio marito la preferisce alla classica piadina.
    Oggi provo questa e ti saprò dire,

    Buona giornata,
    Barbara

    RispondiElimina
  18. Sempbra buonissima.
    Giusto per capire è come la foccacia genovese?

    RispondiElimina
  19. simo, angioletto79, dea, grazie!

    ross, aspetto che la provi.

    terè, che diresti di farmi l'onore, nà volta tanto? ;-)

    vanessa, la nutella...aargh! Scherzo ;-)

    michela, puoi farla con il LM, ma i tempi si allungano.

    eleonora, mi fa piacere ti sia ricordata di firmarti.

    katia, un pò altina ma mi pare OK.
    Con la seconda cottura si accentua il croccante/morbido.

    unika, devi aver ragione, ci provo;-)

    nini, con il prosciutto l'ho provata, non è male, ma meglio con i formaggi.

    barbara, nessuna difficoltà con la pizza bianca?

    camalyca, no, è piuttosto diversa, la focaccia genovese è morbida anche in superfice.

    RispondiElimina
  20. Ciao Adriano!
    Innanzitutto complimenti per il blog! Molto molto interessante... copierò molte ricette....
    Posso linkarti?
    A presto

    RispondiElimina
  21. un 10 e lode,per la sua leggerezza,sofficità e croccantezza nel modo *perfetto,* e per la presenza della semola che gli conferisce il gusto pieno!!!
    grazie Ross.:-))

    RispondiElimina
  22. Scusami se invado lo spazio. Grazie per la ricetta dei frollini montati.Spettacolati. Ho messo qualche foto su Coquinaria ma ci scrivero' preso sul mio blog.
    Assolutamente incredibilmente buoni.

    RispondiElimina
  23. io ormai ci rinuncio :( non mi vengono mai tutti questi alveoli! ma dove sbaglio? :((
    piacere...sono lo stress di paoletta :)

    RispondiElimina
  24. Ciao e buona settimana!
    Si vede che ti è venuta bene!
    Morbidosa ma nello stesso tempo crocante...
    A presto Carla

    RispondiElimina
  25. FANTASTICA!!!

    Scusa se ti disturbo ma credo che tu sia la persona giusta per la mia richiesta.
    Sto organizzandomi il buffet per il banchetto del mio matrimonio e vorrei qualche idea per realizzare dei mini panini e dei grissini. Se ti va, passa sul mio sito e lasciami un'idea. Te ne sarei grata!
    Grazie ..
    Serena
    www.cucinailoveyou.com

    RispondiElimina
  26. morettina, se credi, a ma fa piacere.

    ross, vista, ti � venuta come al solito molto bene.

    pin, detto da te � un gran complimento.

    marjlet, qui gli alveoli vengono facimente.

    carla, grazie.

    sere, per i minipanini puoi usare la ricetta dei panini al latte (che � un p� pi� sotto), spezzando in pezzi da 25gr, per i grissini non so aiutarti, ma in rete ce ne sono di ricette valide. Sono passato sul tuo sito, ma sul post del matrimonio non mi appare il tasto per lasciare il "pinolo".

    RispondiElimina
  27. Adriano ho messo una foto di una prima prova della tua pizza bianca sul mio blog con relativo link alla tua ricetta (spero di non aver fatto male): devo dire che qualche difficoltà l'ho trovata...ho dovuto aggiungere farina (evidentemente la forza della mia non era sufficiente..?).

    La seconda volta ho trovato meno difficoltà, ma devo sicuramente migliorare!

    Ai miei bimbi e agli amici è piaciuta moltissimo!!

    Grazie,
    Barbara

    RispondiElimina
  28. bella questa focaccia, complimenti...
    a presto...

    RispondiElimina
  29. Ciao Adriano, a me la focaccia non è mai venuta bene...eppure l'adoro...però ora con i tuoi accorgimenti che ho letto qua nel tuo blog ci riproverò...e speriamo sia la volta buona. Passa a trovarmi se vuoi mi trovi all'indirizzo http://cioccolatoalpeperoncino.blogspot.com/.
    Io intanto ti linko fra i preferiti!!! Ciaoooo

    RispondiElimina
  30. Apprezzo particolarmente la tua cura nella cottura di questa focaccia croccante. Preciso nei minuti e nel cambiarle posto in forno per ottenere il massimo risultato.
    Ci proverò. Io di solito tendo a bruciare sempre il fondo, a qualsiasi altezza metta la focaccia, ma ammetto di non aver mai utilizzato le tue accortezze.

    RispondiElimina
  31. Ma proprio garbina questa focaccia! La proverò sicuramente per i miei ometti di casa che sono golosissimi di pane e lievitati in genere. Laura

    RispondiElimina
  32. barbara, quella è una preparazione tostarella, ci vuole la farina giusta ed un bel pò di pratica.

    a tutti gli altri, grazie per quello che avete scritto, se la provate fatemi sapere.

    RispondiElimina
  33. Che meraviglia questa focaccia !!! Ciao Lisa
    http://ricettedafairyskull.myblog.it

    RispondiElimina
  34. complimenti, sono tutte meravigliose le tue creature.

    Volevo sapere cosa vuol dire: 350 gr farina W280-300 (0000).

    Grazie

    Anna

    RispondiElimina
  35. FairySkull, grazie!

    haron2, il coefficiente W indica la forza della farina, la sua capacità panificabile.

    RispondiElimina
  36. Adriano ha un aspetto buonissimoCi vorrei provare...ma per lievito fresco intendi il lievito di birra?Complimenti per il blog stupendo!

    RispondiElimina
  37. Caro Adriano, ho provato a fare la focaccia croccante ieri ed e' venuta squisita: non sembrava neanche fatta da me! Non ho usato la farina di semola perche' non so dove trovarla (vivo a Los Angeles) ma anche senza era veramente ottima. L'unico problema che ho avuto e' che la pasta si era incordata sul gancio a foglia ma si e'...scordata quando ho usato il gancio a uncino. Ho aggiunto un paio di cucchiaini di farina per farla staccare un po' di piu' dalla ciotola ma non capisco il perche' di questa "scordatura": pensi che sia il mixer che uso (un Kitchenaid non professionale)?
    In ogni caso volevo ringraziarti con tutto il cuore per il tuo blog meraviglioso che seguo religiosamente da oltre oceano: you are the best!!!

    RispondiElimina
  38. farfallina, si, lievito di birra.

    raffrittella, mi fa molto piacere la tua presenza sul mio blog.
    Non credo dipenda dal mixer, quanto dalla farina. Prova a procurarti una farina specifica per pane, con un buon tenore proteico.

    RispondiElimina
  39. Ah, benedette impastatrici! Ho provato ieri a fare la focaccia

    http://lagolosastra.blogspot.com/2008/08/la-focaccia-croccante-di-adriano.html


    Era buona, per carità, ma non con la consistenza che speravo: purtroppo dispongo solo delle mie mani e forse qualche passaggio (tipo l'incordatura che non ho capito bene cos'è) non riesco a farlo.
    Inoltre: mi puoi cortesemente far capire come stendere la pasta senza schiacciarla? Giuro che mi sono scervellata ma non capisco proprio!
    Grazie in anticipo!

    RispondiElimina
  40. Grazie, Adriano, davvero.
    Sei sempre molto molto molto cortese.

    RispondiElimina
  41. Bravisimo Adriano.

    Te invitamos a nuestro blog

    http://lacocinadeile-nuestrasrecetas.blogspot.com

    grazie

    RispondiElimina
  42. lacocinadeile, grazie per la visita, faccio un giro da voi.

    RispondiElimina
  43. Adriano ciao, sono Clelia, conosco per fama le tue meravigliose ricette e ora (anche se con un anno quasi di ritardo:)) mi sono decisa a provare questa tua focaccia, pur non avendo l'impastatrice...un assoluto disastro. Ma da subito eh, perchè io oltre ad esser bravissima, mi ci impegno pure a far pasticci! Per fartela breve ggià dal secondo passaggio,quando ho aggiunto l'acqua e i 3/4 della farina al "lievitino" (se così è corretto chiamarlo) la consistenza dell'impasto era come quello di una torta....cremoso. E così è rimasto. Cos'ho sbagliato?? Ho usato farine che avevo comprato dopo l'estate...forse erano troppo vecchie? Comunque dato che mi dava fastidio buttare tutto ho aggiunto farina fino ad ottenere un impasto morbido, un altro pizzico di lievito ed ora è a lievitare....vedremo cosa mi salterà fuori anche questa volta!
    Grazie comunque perchè con questo blog fai sognare e anche pensare che sia possibile per tutti creare piccoli capolavori!
    Clelia

    RispondiElimina
  44. Giusto per completezza la focaccia è almeno lievitata, l'ho infornata seguendo comunque il metodo da te sopra descritto ed è venuta una "discreta" focaccia...niente a che vedere con la tua ovviamente, ma almeno non ho davvero dovuto buttare tutto!
    Una domanda: io di solito infornavo a 180 gradi con una ciotola di acqua in forno per creare del vapore...ho letto dove non ricordo più che serve e bisogna farlo per gli impasti lievitati...Adriano sai ricordarmi perchè e che differenza c'è se non lo faccio?
    Grazie per la pazienza con cui leggerai il mio commento!!
    Clelia

    RispondiElimina
  45. Clelia, è un impasto molto idratato, è veramente difficile farlo a mano. Se ci riprovi, comincia con 420gr di acqua e dopo averlo incordato aggiungine un pò alla volta finchè ne prende senza smollarsi.
    Il vapore serve a favorire lo sviluppo e la colorazione dei lievitati, ma in questo caso non ci va.

    RispondiElimina
  46. confermo la difficoltà di impastarlo a mano (io di solito faccio metà dose)... ma con infinita pazienza poi il risultato (anche se non è certamente uguale alla tua, Adriano) mi piace molto, e non solo a me!
    Qualche giorno fa l'ho fatta e prima di infornare ho distribuito sulla superficie due patate piccole (tagliate a rondelle sottilissimissime con la mandolina), qualche foglia di rosmarino, sale e pepe... ottima!

    RispondiElimina
  47. Adriano grazie davvero per la risposta e le delucidazioni. Immaginavo che il punto fosse proprio quello, l'uso dell'impastatrice o meno. Se ci riprovo a mano ti farò sapere, vorrei provare a fare anche la tua pizza bianca e quella ad alta idratazione ma mi sembra già chiaro che a mano non sarà possibile....mi regalerò finalmente un'impastatrice!
    Grazie ancora e buon fine settimana!
    Clelia

    RispondiElimina
  48. lagolosastra, la focaccia con patate e rosmarino piace molto anche a me.

    clelia, a mano non è impossibile, ma richiede parecchia pratica.

    RispondiElimina
  49. Grazie Adriano! Grazie per questa splendida ricetta. L'ho fatta ieri sera, è uscita ottima. Soffice e croccante al contempo e molto, molto profumata. La pubblicherò presto. Buona serata.

    RispondiElimina
  50. tinuccia, l'ho vista, perfetta!

    RispondiElimina
  51. Ciao Adriano,
    ti conosco da tempo ma mai avrei osato provare a eseguire le tue ricette. Un mostro sacro come te. Beh ora voglio provare. Io ho il Bimby, che ne dici si può usare? Che cos'è l'incordatura? Uso la 00 come farina. hai mai pensato di fare una piccola legenda delle farine per noi che le comperiamo al supermercato.
    Complimenti sei bravissimo
    germy

    RispondiElimina
  52. germy, purtroppo non conosco il bimby, l'incordatura corrisponde con lo sviluppo del glutine: l'impasto si lega e diventa liscio ed elastico. Meglio usare una 0 per pizza, prima o poi appronto qualcosa sulle farine.

    RispondiElimina
  53. Grazie Adriano per la sollecita e cortese risposta. Sì dai preparaci qualcosina che ci spieghi delle farine.
    Un saluto caro.
    germy

    RispondiElimina
  54. Non ho resistito alla tentazione di fare questa focaccia nonostante non abbia un' impastatrice, sicuramente il risultato non è stato il massimo ma è piaciuta a tutti. Ora proverò a farla con la pastamatic e vediamo ,ma credo che il mio prossimo regalo sarà una vera impastatrice, mi petresti dare qualche suggerimento? Grazie Dony

    RispondiElimina
  55. dony, dipende dal budget, kenwood o kitchenaid nella gamma alta, clatronic/boman in quella economica.

    RispondiElimina
  56. Ottima! Non c'è stato il tempo di farcirla ...
    Grazie mille Adriano.
    P.s.:le foto le vedi cliccando sul mio nome.

    RispondiElimina
  57. cristina, questa è venuta perfetta, complimenti!

    RispondiElimina
  58. Ciao Adriano,
    ti volevo chiedere se sai come si fà la cosidetta "crescia"
    La tipica crescia che ti portano calda , sottile e croccante con gli antipasti o con erba di campo......
    Con la tua esperienza "il RE del Lievito"sicuramente mi potrai dare delle indicazioni.
    Grazie!!!!!

    RispondiElimina
  59. Bella la tua focaccia croccante e dorata

    RispondiElimina
  60. patty53, non ho ben capito a cosa ti riferisci, è tipica di quale regione?

    seri, l'hai provata?

    RispondiElimina
  61. Scusa Adriano....io sono delle Marche,e precisamente dalla provincia di Ancona,
    Da noi usa portare in tavola questa crescia sottile e croccante, accompagnia antipasti, verdure cotte..
    E buonissima e gustosa...forse si farà come la pizza molto sottile e cottura veloce, te la portano calda.
    Non so sei stato dalle nostre parti e ne hai magiata....
    Grazie ugualmente!!!

    RispondiElimina
  62. patty53, no, purtroppo non la conosco, ma probabile sia una semplice focaccina.

    RispondiElimina
  63. Grande Adrianooooo!!! Mi puoi cortesemente dire le misure delle teglie? Grazie e ciao Alessio.

    RispondiElimina
  64. alessio, le mie teglie sono ca. 30 x 35

    RispondiElimina
  65. ciao Adriano,
    ho provato a farla, il sapore era buonissimo, solo che quando l'ho messa nella parte bassa mi si è alzata a dismisura, il risultato è che mi e uscita vuota in mezzo! cosa ho sbagliato???

    RispondiElimina
  66. luigi, con ogni probabilità, quando l'hai stesa parte dei gas è convogliata nella parte centrale.

    RispondiElimina
  67. E' eccezionale (come tutte le cose che prepari) questa focaccia. Una domanda:è possibile farcirla e poi cuocerla????????? Hai mai provato????

    RispondiElimina
  68. anonimo, si, ci facio un ripieno di scarole, viene buona ;)

    RispondiElimina
  69. Ciao Adriano.....la focaccia è eccezionale....anche il giorno dopo ! Croccante fuori e come una nuvola dentro...una delle nostre preferite.
    Grazie.
    Lucy

    RispondiElimina
  70. Ciao Adriano, innanzitutto ti faccio i complimenti per le delizie che riesci a creare...poi avrei un paio di cosette da chiederti. Prima, ho letto troppo tardi del corso che si è tenuto a Napoli, ne sono previsti altri? vorrei tanto partecipare. (ho già chiesto info alla mail segnalata).
    Secondo, Vorrei sperimentare la focaccia croccante ma ho un dubbio, alla voce farina in parentesi è riportato (0 0 00) è da intendersi farina tipo 0 + 00, o esiste una farina tipo 0 0 00? Chiedo venia per la domanda imbecillina, ma di farine non ne capisco niente.
    Grazie in anticipo per la risposta che, spero, mi darai.
    Saluti, Dora.

    RispondiElimina
  71. lucy, vista, sei diventata bravissima, complimenti.

    dora, quella al centro è una o (0 oppure 00).
    Per napoli, prevediamo un altro appuntamento in ottobre ;)

    RispondiElimina
  72. Come si fa a stendere l'impasto senza schiacciarlo? E poi...se anziché stenderlo sul piano infarinato e poi in teglia lo stendo subito in teglia succede qualcosa di irreparabile?

    ciao

    RispondiElimina
  73. E' possibile sapere se vi saranno dei corsi in Liguria, o meglio, a Genova. Sarei molto interessato a conoscere personalmente Adriano e complimentarmi direttamente con lui. Ineguagliabile! (e non è un complimento, ma una constatazione) Anonimo Gross.

    RispondiElimina
  74. anonimo, se lo stendi direttam,ente in teglia, sei costretto a stressarlo e perdi buona parte degli alveoli.

    anonimo gross, in liguria dovremmo essere a fine settembre.

    RispondiElimina
  75. ciao Adriano, è da poco che ho scoperto il tuo sito e dopo giorni di attenta analisi ho deciso di cimentarmi in una delle tue ricette: la focaccia croccante! Pur non avendo un'impastatitrice (ma un piccolo robottino!), ho cercato di ovviare al meglio a questa mancanza seguendo passo passo (con il pc davanti, modello incapace!) le tue istruzioni. tuttavia, l'impasto che ne è risultato si presenta troppo molle ed appiccicoso impossibile da lavorare a mano su una spianatoia, fargli pieghe e simili... come farina ho utilizzato una 00 specifica per pane e focaccia con 13% di proteine ed una semola rimacinata di grano duro con 12% di proteine, per il resto ho rispettato le quantità indicate.... mmmhhh cosa è potuto accadere al mio impasto? so che non hai la sfera di cristallo ma sono convinta che data la tua esperienza un'idea te la sarai fatta. ti ringrazio in anticipo dell'aiuto! ciao manuela

    RispondiElimina
  76. Ciao Adriano......volevo chiederti...per semola di buona forza, cosa intendi a livello di W?Quanto dovrebbe essere?
    Grazie.

    RispondiElimina
  77. Fatta!!! Insieme alle Baguettes con autolisi lunga....Meravigliose entrambe!!
    Ma le baguettes mi hanno davvero sconvolto...avevo provato un sacco di volte ma il risultato era sempre scarso...Complimenti, la tua ricetta è PERFETTA!

    RispondiElimina
  78. manuela, con un robottino non è facile. In ogni caso la semola non è sufficientemente forte.

    zia caua, almeno W 280

    bb, mi fa piacere, ti ringrazio.

    RispondiElimina
  79. Ciao... Sono nuova .. Ma appena ho visto il tuO blog sono rimasta colpita dalla precisione totale delle tue ricette.... Ho provato subito questa focaccia che e' fantastica!!! Ho avuto solo un piccolo problema con la cottura... Hai detto il forno al massimo giu per 10 minuti e poi su.. Ma a me dopo 6 minuti giu sembrava già pronta e poi 30 secondi su e l'ho salvata per poco!!!! Il mio forno arriva 300 , e' troppo???? Grazie per tutti i tuoi consigli e dettagli!!!
    Ciao
    Stefania

    RispondiElimina
  80. stefania, si, 300° sono troppi, regola sui 250. Nel tuo forno ci verrebbe bene una bella pizza...

    RispondiElimina
  81. Grazie... Lo sospettavo!!!Hai ragione!!!! Infatti ho già impastato per provare la tua pizza!! Quella con 2 giorni di lievitazione.... Vorrei provare a cuocerne una piccola parte a 300 sulla pietra refrattaria.... Ti faro' sapere.....ps. Ho dato uno sguardo a quasi tutte le tue ricette e mi sembrano stupende( le foto per ora!!!!!)..... Se fai dei corsi a Bari ci saro'.... Ciao
    Stefania

    RispondiElimina
  82. Ciao, sono nuovo
    volevo sapere se è possibile fare il poolish la sera prima invece di dover aspettare il raddoppio (90 min) e se si che modifiche di lievito devo fare.
    Grazie
    Alessandro

    RispondiElimina
  83. Buongiorno Adriano.
    Puoi dirmi il “cucchiaino” di malto a quanta farina maltata corrisponde ? Io fino ad ora ho considerato il 2% in peso della farina a cui andava aggiunto.
    Grazie.
    Giulio

    RispondiElimina
  84. alessandro, ci vanno 0.5gr di lievito. La parte rimamente ed il malto vanno in seconda.

    giulio, mediamente se ne usa l'1%.

    RispondiElimina
  85. Ciao, sono Camelia ed ho iniziato a leggere il tuo blog, dopo averlo conosciuto tramite Anice&Cannella. Complimenti, e' molto bello ma soprattutto la passione si sente in ogni riga e per questo, lo trovo speciale :)
    Ho appena provato questa focaccia croccante e devo dire che e' venuta benissimo, anche se forse la prossima volta faro' piu' attenzione a non perdere l'incordatura. Io abito a Sydney e qui trovo un afarina speciale per Bakers, che ha 12.5% proteine, quindi uso quella, ricordando le caratteristiche della manitoba in Italia, ma in generale, come fai sapere la forza dell afarina (il numero W)?
    Avevo solo una curiosita': il forno a quanto e per quanto tempo. Io la prima l'ho messa a 200 non ventilato e forse mi piaceva un pochino piu' cotta sotto. Quindi la seconda l'ho messa a 250 non ventilato e dopo 10 minuti, siccome era gia' un po' rossiccia, ho fatto partire la ventola, ma cmq, 5 min ed era pronta. (Ecco la "prova", http://la-camelia.blogspot.com.au/2012/06/best-schiaccia-in-town.html Le mie bimbe+marito se la sono spazzolata alla velocita' della luce)
    Grazie,

    RispondiElimina
  86. camelia, ci si può regolare con la percentuale di proteine.
    La cottura deve essere violenta, forno a 250°.

    RispondiElimina
  87. Caro Adriano...non sai che ho combinato...sono assolutamente RIMBAMBITA! Interrogandomi sul perchè-mai stavolta-avrà-usato-tutto.'sto-lievito-mah! sai che ho fatto? ne ho messo 70 GRAMMI!!! ora mi ritrovo con l'impasto in frigo, dove l'ho messo ieri, disperata, e non mi va di buttarlo...se ne facessi 10 panetti di pasta acida da tenere in freezer per fare del pane? è una follia? MA UFFA, ma come posso essere stata così distratta...
    PS la tua pizza al piatto con metodo poolish sta colonizzando tutta l'Olanda, due mie amiche a cui ho segnalato la tua ricetta mangiano pizza un giorno sì e l'altro pure, e continuano a ringraziarmi (cioè, a ringraziare TE). Dovrei chiedere una percentuale alla ditta Ferrari, visto che ho fatto comprare pure non so quanti Fornetti Delizia...LA TUA RICETTA E' PERFETTA
    un abbraccio a te e vieni presto a fare un corso a ROMA!
    MariaPia http://rossolacca-pia.blogspot.it/2012/03/la-pizza.html

    RispondiElimina
  88. Salve Adriano mi trovo molto bene con le tue ricette, complimenti . Vorrei sostituire con PM il lievito quanto ne occorre ed esiste un rapporto approssimativo tra i due tipi di lieviti Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negli impasti salati il lm dovrebbe seguire l'idratazione. Con questi livelli la percentuale è intorno al 15%

      Elimina
  89. salve Adriano son Mary da Napoli.
    Vorrei chiederti che semola può essere adatta per questa preparazione? quelle del super vanno bene? tipo divella, barilla etc.. poi ho una caputo blu per pizze è buona per questa ricetta ?
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La semola meglio la divella, la caputo va bene.

      Elimina
  90. Ciao Adriano sono Catiuscia grazie per la tua pazienza...volevo chiederti, una semola con il 11% di proteine va bene?E poi posso unire un 0 con il 11,5- 12% di pr.? Grazie.

    RispondiElimina