giovedì 19 giugno 2008

ciambella da colazione


Semplicissima e rapida, è sul genere del bensone ma risulta più soffice e meno secca. Ai miei ragazzi piace parecchio.

Ingredienti:
420gr farina 00
80gr fecola di patate
200gr burro
125gr latte intero
115gr zucchero
2 uova medie
1 bustina lievito chimico
1 pizzico abbondante di sale (4gr)
100gr cioccolato fondente tritato
buccia di un limone grattugiata
semi di mezza bacca di vaniglia
zucchero in granella
Va impastato come una frolla, quindi metteremo farina, fecola, lievito e burro appena morbido nella ciotola ed avvieremo, con la foglia, fino a sabbiare. A parte mescoliamo il resto degli ingredienti, uniamo il tutto e lasciamo andare fino a che non si amalgama.
Formiamo una pagnotta che metteremo su una placca con carta forno, spolverata di zucchero in granella ed inforniamo a 190° per 10', poi a 170' per ca. alri 30' (prova stecchino).

Si può fare tranquillamente anche a mano, con la comodità che non ci saranno cose da lavare, se non la spianatoia, e con il caldo di questi giorni non è poca cosa ;-)




82 commenti:

  1. Ciao Adriano, credi che il latte possa essere sostituito con dello yogurt bianco per dare un tocco di "acidulo" e maggiore morbidezza ?

    Ciao, Stefano.

    RispondiElimina
  2. Ciao Adriano,
    una domanda banale: che cosa è il bensone? Non l'ho mai sentito nominare.
    Poi, in merito alla tua ricetta, vorrei chiederti se quella che si vede in superficie è granella di zucchero.
    Ti ringrazio molto. Sandra

    RispondiElimina
  3. DImenticavo... quantita' di zucchero ?
    :)

    Ciao, Stefano.

    RispondiElimina
  4. stefano, lo zuggero l'avevo dimenticato...per lo yogurt, si può fare, ma vanno compensati i liquidi. Io però non ce lo vedo.

    RispondiElimina
  5. alessandra, il bensone è una ciambella del modenese (credo). Si, è zucchero in granella, avevo dimenticato di scriverlo.

    RispondiElimina
  6. Ciao Adriano,lo sto facendo adesso, l'odore è strepitoso

    RispondiElimina
  7. fantastica! assolutamente da provare! ma avrei una domanda da farti : se metto il latte parzialmente scremato invece che intero pensi che venga piu' asciuttina?
    altra cosa... grazie a paoletta che ha guitato me ed altre in una pizza che sembrava un incubo sono riuscita con gli alveoloni! :) se passi dalle mie parti e dai un occhiata fammi sapere che ne pensi per una pizza romana impastata a mano... anche se alla fine con l'ausilio di uno sbattitore per dolci! mi sono aiutata come meglio potevo!
    e' venuta altina... penso perche' ho usato teglie tonde da 30 cm di diametro per quelle dosi!
    grazie
    lety

    RispondiElimina
  8. MMM da provare anche questa...GRazie

    RispondiElimina
  9. Ciao Adriano!
    Grazie a te sono riuscita a capire le famose pieghe... stai spopolando!!!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  10. AH dimenticavo...Si il Bensone è modenese...nè sono sicura perchè da poco l ha fatto una mia amica di Modena e infatti le assomiglia parecchio!

    RispondiElimina
  11. ma lo zucchero non è pochino? E' poco dolce....

    RispondiElimina
  12. Mi piace molto questo genere di "ciambelle" da colazione... soprattutto quando risultano soffici e non secche, come in questo caso! Proverolla... :-)

    Buon weekend
    Ele

    RispondiElimina
  13. lino, allora?

    lety, non credo che con il latte scremato ci siano apprezzabili differenze.

    michela, prego! ;-)

    morettina, piacere di aver contribuito;-)

    anonimo, non è molto dolce, i miei figli lo accompagnano con marmellata o crema gianduia.

    ele, non è che sia prorpio soffice, è un dolce sul secco, ma meno del bensone ;-)

    RispondiElimina
  14. perchè ciambella??? manca il buco. :-))

    grazie è una bella idea

    RispondiElimina
  15. Adoro questi dolci per la colazione. La provero' presto.
    Decisamente bello e interessante il tuo blog, ti ho inserito tra i miei preferiti.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  16. Adriano la proverò di sicuro, grazie per l'ottima ricetta!!!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao Adriano sono Marina, ho provato questo dolce per la colazione e l'ho trovato buono molto simile per sapore alla pasta frolla che faccio per la mia crostata solo un pò meno zuccherina. Grazie sempre per le ottime ricette. E' inutile che ti dica che è andata a ruba

    RispondiElimina
  18. Proverò anch'io questa ciambella, mi incuriosisce molto il risulatato, la consistenza che ha questo dolce!
    Grazie

    RispondiElimina
  19. Dimenticavo...vorrei linkarti, posso??? Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  20. Buongiorno, partendo da questa ricetta e soprattutto dal relativo commento sono finito con lo "scoprire" la ricetta tradizionale del bensone... molto simile, del resto, ed ho fatto quella. Farcita con marmellata di albicocche "casalinga". Friabile e "leggera". Ottima, direi, anche per la prima colazione.

    Ciao e grazie dello "spunto".
    :)

    Stefano.

    RispondiElimina
  21. questa ciambella mi ispira proprio tanto!!

    RispondiElimina
  22. Buonissimo, semplice ed originale. Va mangiato quando si è raffreddato, mi hanno raccontato che il giorno dopo è ancora più buono.

    RispondiElimina
  23. erika, in effetti andrebbe cotta nello stampo con il buco, ma ti assicuro che è molto più comodo così;-)

    marilena, simo, grazie!

    marina, in effetti la ricetta si avvicina a quella della pasta frolla.

    ady, se vuoi...

    stefano, grazie per la fiducia...:)))

    machebonta, se la fai, fammi sapere.

    lino, si, va mangiata fredda.

    RispondiElimina
  24. forse potrebbe essere il dolce da colazione per mio figlio,è talmente capriccioso...in questo momento è terribilmente sottopeso deve assolutamente fare almeno 5 pasti al giorno,ed io non ho molto tempo :(
    quanto si conserva Adriano,se dessi la classica forma del bensone cambierebbe qualcosa?
    grazie e smack :-)))

    RispondiElimina
  25. Ciao Adriano, continuando a spulciare sul tuo bel blog mi e` venuta voglia di provare a fare una focaccia in teglia possibilmente morbida e "ben conservabile".
    Sono un amante della pizza al piatto e della focaccia bassa e croccante per cui e` davvero molto tempo che non faccio un prodotto del genere. C`e` una ricetta in particolare che potresti consigliarmi per ottenere una focaccia piuttosto alta, fragrante fuori (Non croccante ne` tanto meno secca) e molto morbida internamente ed adatta anche per essere farcita con salumi quali mortazza :) , prosciutto cotto e... portafoglio permettendo... del bel culatello ?!?

    Ciao e grazie, Stefano.

    RispondiElimina
  26. Adriano, per non perderti di vista ho aggiunto il tuo link...

    RispondiElimina
  27. che meraviglia Adriano, sai realizzare delle cose che incontrano molto il mio gusto. Sono anche tentata di provare la pizza cotta sui fornelli. Il Testo non ce l'ho, ma ho padelle di ghisa, appena il caldo allenterà un po' la presa voglio porvare. Intanto quanto mi mangerei questa ciambella da colazione! Io adoro la colazione ;-)

    Francesca

    RispondiElimina
  28. ross, beato lui, io dovrei farne almeno 5 in meno...al giorno...
    Qui non dura più di 4 giorni, ma un pò tende a seccare. Se intendi il taglio, a volte lo faccio e a volte no, non cambia granchè.

    stefano, tra un pò metto la focaccia genovese, ma poi finisce che ne fai un'altra ;-)))

    morettina, ciao!

    dolcienonsolo, grazie!

    francesca, anch'io adoro la colazione...e non solo...

    RispondiElimina
  29. Mi piace questa ciambella ottima per la colazione. Proverò sicuramente a farla. Buona serata Laura

    RispondiElimina
  30. No, no Adriano... giurin giuretto che stavolta ti seguo alla lettera !!
    :)

    Aspetto con ansia e mi raccomando... che sia una genovese DOC !

    Ciao, Stefano.

    RispondiElimina
  31. ciao Adriano, ti ho scoperto da poco ed ho già provato con successo questa ciambella. è davvero veloce da fare. io ho aggiunto un pochino di zucchero in più ed ho usato i mirtilli rossi al posto del cioccolato ma ne è risultata molto buona. Solo una domanda: se usassi tutta farina, senza fecola, ne risentirebbe in friabilità?
    grazie per le ricette ed i consigli.
    a presto.

    RispondiElimina
  32. stefano, difficile che mi attenga alle tradizioni;-)

    sunnypam, è un impasto asciutto che richiede farina debolissima. Senza fecola viene meno friabile.

    RispondiElimina
  33. ho provato anche questa, eccezionale, ho usato farina w 140 senza tagli e uno stampo a ciambella con il foro centrale, buonissima, semplice, da rifare sicuramente!!! ciao e un caro augurio di vacanze serene e rilassanti, (anche xchè al tuo rientro ti aspettiamo con tante altre tue golosità da sfornare...;-))katia.

    RispondiElimina
  34. mmmmh, che bella!
    Ho scoperto il tuo blog...mi piace proprio !

    RispondiElimina
  35. andre, grazie posticipate.

    katia, si, è una ricetta semplice e torna utile per la colazione quando non ci si vuole impegnare. Poiu dura parecchi giorni.

    nini, grazie!

    RispondiElimina
  36. Ciao Adriano,
    ho provato la ciambella ed è durata poco! Davvero grazie.
    Ti vorrei porre una domanda sulla formatura perché credo di non aver capito bene come si fa. Io, più che formare, ho rovesciato l'impasto sulla placca cercando di riprodurre la forma che vedevo nelle foto sul blog, ma senza alcuna lavorazione ulteriore e non sono convinta di aver fatto bene. Il dolce poi era troppo friabile e ho pensato che potesse dipendere da questo.
    Che cosa ne pensi?
    Grazie
    Ciao

    RispondiElimina
  37. Grazie! La tua ciambella è adesso finalmente sulla mia tavola per la gioia dei ragazzi. Ricetta facile e rapidissima: l'operazione "piu lunga" è quella di sminuzzare la cioccolata ... cambierei solo un piccolissimo dettaglio:l'uso alternativo della buccia di limone o dei semi di vaniglia, perchè, almeno nel mio caso, il profumo del primo ha coperto il secondo.
    Grazie ancora Adriano!!!

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  39. elisabetta, scusa ma mi era sfuggito. hai fatto bene, non va formato come il pane, altrimenti perde friabilità, che è la caratteristica.

    cristina, se trovi il bilanciamento giusto, li senti entrambi ;)

    RispondiElimina
  40. Provata anche questa, fantastica sembra una frolla con dentro un plum-cake all'aroma di burro e vaniglia. Io l'ho fatto senza ciocco perchè non mi piace quindi la superficie l'ho cosparsa di mandorle pelate e granella!!!

    RispondiElimina
  41. antonio, mi fa piacere sia stata di tuo gradimento.

    RispondiElimina
  42. Ciao, invece di un unica pagnotta o fatto dei biscottoni di dimensioni tipo ciambella. La consistenza mi piace, devo migliorare l'aroma.
    Ma il bic. di sodio può dare un retrogusto sgradevole? Che ne dici se diminuisco la dose di bic. di sodio e aggiungo un po di bic. di ammonio?

    RispondiElimina
  43. giorgi, se nella ricetta non è previsto un ingrediente acido, il bicarbonato di sodio può lasciare retrogusto. Meglio in questo caso il lievito chimico, che è già miscelato.

    RispondiElimina
  44. una ciambella senza il buco?

    RispondiElimina
  45. Ciao Adriano, questa sera provo anche questa tua splendida ricetta...un dubbio ...forno ventilato o statico?
    Grazie Romi

    RispondiElimina
  46. Di nuovo, ciao Adriano, ebbene sì sono anche una nottambula ma ne è valsa la pena. Appena sfornata la ciambella e...già assaggiata è una meraviglia....un bacio fortissimo (l'ho cotta con forno ventilato e buccia d'arancia, il limone non l'avevo) Romi

    RispondiElimina
  47. anonimo, hai ragione, ma io la preferisco senza.

    romi, mi fa piacere.

    RispondiElimina
  48. Carissimo Adriano ho provato a fare iera questa splendida ciambella e devo dire che è VERAMENTE OTTIMA !!!!
    Ho pubblicato anche le mie foto sul mio blog, se vuoi passare a vedere com'è riuscita!!!
    ti aspetto

    Serena

    RispondiElimina
  49. serena, mi fa piacere, vengo a vedere.

    RispondiElimina
  50. Adriano stamattina a colazione la mia famiglia ti ha dedicato una OLA! ieri sera ho preparato questo dolce fantastico!
    ciao

    RispondiElimina
  51. pinar, sono contento vi sia piaciuta, grazie per averlo scritto.

    RispondiElimina
  52. Grazie per questa dolcissima ricetta!

    RispondiElimina
  53. e ... dimenticavo complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  54. Buongiorno Adriano, ho provato a fare la ciambella come da tua ricetta. Tutto perfetto fino al momento del taglio. si è sbriciolata . Non riesco a comprendere dove abbia sbagliato.
    Di sicuro la riproverò.. Non vorrei fosse colpa del forno usato in statico al posto del ventilato.
    Graz anticipo per i consigli per migliorare la riuscita.
    Clelia
    Padova

    RispondiElimina
  55. clelia, probabilmente la farina che hai utilizzato è già abbastanza debole, prova ad eliminare la fecola, sostituendola con la farina.

    RispondiElimina
  56. Ciao Adriano. L'ho fatta la tua ciambella che, se premetti, io chiamo pagnotta perchè non ha buco.
    SOffice, buona, perfetta per essere pucciata.
    grazie.

    RispondiElimina
  57. cinzietta, si, ciambella è improprio, mi fa piacere ti sia èiaciuta.

    RispondiElimina
  58. Ho realizzato questa meravigliosa ricetta e devo dire che appena è uscita dal forno l'ho dovuta difendere dall'attacco dei miei cari perchè va mangiata fredda..... ma all'assaggio ,praticamente ci si è sbriciolata in mano,sapore ottimo,ho usato la fecola ed una farina00 con valore proteico 8,3 forse è troppo debole? grazie ciao e buona giornata. Donj69

    RispondiElimina
  59. donj69, si, dipende dalla forza. Se la rifai, riduci la fecola a 30gr.

    RispondiElimina
  60. Grazie Adriano!
    Ho fatto la ricetta ad occhi chiusi, perché di te mi fido sempre :)
    E, ovviamente, è una fiducia ben riposta! Ottima, ottima, ottima :9
    Soprattutto per me che amo i dolci per la colazione.
    Aspetto altre idee "a tema".

    RispondiElimina
  61. silvia, mi fa davvero piacere. prossimamente pubblicherò una variante ;)

    RispondiElimina
  62. ciao adriano, complimentissimi per questo sito pieno di meraviglie, ho provato a fare questa ciambella ,e devo dire che è davvero buona, spazzolata in un attimo..l'unica cosa che ho cambiato, non avendo al momento il cioccolato, ho messo dell'uvetta passa..

    RispondiElimina
  63. Fatta anche io questa ciambella!Ciambella perchè l'ho fatto in uno stampo per ciambellone.
    Veramente uno dei dolci per la colazione meglio riusciti. Di una rapidità e semplicità unici. Zuppata nel latte è di una bontà pazzesca. Grazie mille Adriano, diventerà un must per me.
    Flaviasole

    RispondiElimina
  64. fabrizio, flaviasole, mi fa davvero piacere vi sia piaciuta!

    RispondiElimina
  65. Buona, buonissima... La consistenza è perfetta, non troppo secca. Me la sto gustando con un cappuccino : )

    RispondiElimina
  66. patrizia, mi fa piacere, mi sa che la rifaccio anch'io...

    RispondiElimina
  67. Adriano, mi sono sempre dimenticata di dirti che la faccio spesso e per la colazione la trovo davvero azzeccata, almeno per i miei gusti: più morbida di un frollino, ma con una consistenza diversa rispetto a una ciambella, e a volte a colazione ho proprio voglia di qualcosa che assomigli un po' all'uno, un po' all'altra. Grazie
    Cat

    RispondiElimina
  68. ho appena sfornato la ciambella che ho fatto sostituendo i 200 gr.di burro con 160 di olio di arachide, è deliziosa! grazie. anna

    RispondiElimina
  69. cat, anna, mi fa davvero piacere!

    RispondiElimina
  70. Adriano, ne ho fatto una versione al cacao per figlio e nipoti che amano i dolci al cioccolato. Spero di non aver sbagliato nell'applicare il suggerimento che avevi dato una volta riguardo all'aggiunta di cacao: tenendo conto che dimezzo sempre la dose per uno stampo da plum cake, ho messo 195 g di farina, 25 g di fecola e 10 g di cacao. In ogni caso il dolce è piaciuto molto! Eccolo: http://imageshack.us/photo/my-images/339/ciambelladacolazionedia.jpg/
    Grazie ancora e buone feste :)
    Cat

    RispondiElimina
  71. Ho preparato la tua ciambella ed é una ricetta squisita!!purtroppo non so se è piu buona il giorno dopo perchè è finita tutta!!grazie!!

    RispondiElimina
  72. cat, va benissimo.

    egle, mi fa piacere ti sia piaciuta.

    RispondiElimina
  73. Ciao Adriano
    Vorrei sapere come si fanno i classici croissant

    RispondiElimina
  74. melania, ci sono diverse ricette valide su Anice&Cannella

    RispondiElimina
  75. Adriano ho fatto la ciabella ma è risultata immangiabile per il sapore del lievito che dominava su tutto. Ho usato una bustina che indicava 17 gr. per 500 kg. di farina da cui ho levato un cucchiaino, la sua composizione è :24,7% di cremor tartaro il resto bicarbonato e amido di mais, l'ho usato mescolandolo alla farina . Mi sai spiegare perchè e quello che usi tu? Grazie ciao Patrizia

    RispondiElimina
  76. patrizia, probabile che il lievito sia "andato"..

    RispondiElimina
  77. Fatta in un lampo,ora è in forno.Ho aggiunto uvette,pinoli,noci,mandorle,nocciole,pistacchi e datteri e ovviamente gocce di cioccolato...insomma non si può certo dire leggera ma sarà socuramente una delizia.Poi pubblico le foto nel gruppo.Grazie sei fantastico.Leda















    RispondiElimina