mercoledì 17 giugno 2009

brioches di banane



Ultima ricetta prima delle vacanze estive, particolarmente adatta al periodo per leggerezza e digeribilità.
L'utilizzo della polpa di banana nell'impasto, consente di ottenere delle brioches morbide e dal sapore pieno e fruttato, con un tenore di grassi piuttosto contenuto.


Ingredienti:
500gr farina W 300 (in alternativa, Manitoba di tipo non professionale)
300gr polpa di banane mature
90gr zucchero
50gr latte intero
1 uovo
70gr burro
12gr lievito fresco
8gr sale
1 cucchiaino malto
zeste grattugiata di mezzo limone e succo dello stesso

Pomeriggio:

Sciogliamo il lievito ed il malto nel latte intiepidito, uniamo 40gr di farina e lasciamo gonfiare.

Sciogliamo il burro a fiamma bassa, insieme alla buccia di limone e lasciamo raffreddare.

Frulliamo la banana con lo zucchero ed il succo di limone.

Uniamo al preimpasto l’uovo e una spolverata di farina, avviamo la macchina, con la foglia, a vel. 1 e lasciamo compattare. Aumentiamo la velocità ed aggiungiamo il composto di banane e la farina in 3 – 4 volte, facendo attenzione a non perdere la consistenza dell’impasto. Con l’ultima aggiunta inseriamo il sale ed incordiamo.
Incorporiamo il burro a filo ed impastiamo fino a che la massa non si stacca con decisione dalla ciotola.







Montiamo il gancio e lasciamo che riprenda l’incordatura







poi trasferiamo in un recipiente e sigilliamo.
Dopo 40’ trasferiamo in frigo fino al mattino successivo.

Tiriamo fuori dal frigo ed attendiamo i primi cenni di lievitazione.
Diamo le pieghe del tipo 2 senza forzare e copriamo a campana.






Dopo 20’ spezziamo in pezzi da 70gr ed arrotondiamo senza stringere.

Ripartiamo dal primo e formiamo come più ci aggrada





copriamo con pellicola e laciamo lievitare a 26° fin quasi al raddoppio.





Pennelliamo con albume o con miele sciolto in poca acqua, spolveriamo con granella di zucchero (o con zucchero di canna, se abbiamo usato il miele) ed inforniamo a 170° per ca. 14’ o fino a cottura.

Reggono bene un paio di settimane di congelamento.

69 commenti:

  1. Come ultima ricetta prima delle vacanze estive???????????
    Porca paletta ho usato proprio ieri delle banabe che erano un po' che mi guardavano!
    Al prossimo giro le faccio.
    Un sorriso e buone vacanze...se proprio devi!!
    D.

    RispondiElimina
  2. Caro Adriano non ti smentisci mai , complimenti una meraviglia !

    RispondiElimina
  3. Fantastiche Adriano!!!!!!
    Non sai quante volte mi sono chiesta cosa fare con le banane che rimangono lì, è un peccato buttare il cibo, ma non sempre sono riuscita nei ricicli... che spettacolo di idea!!!
    Stella

    RispondiElimina
  4. Noooooooooooo, davvero sarà l'ultima ricetta? Non saranno poi troppo lunghe le vacanze? Speriamo che ci ripensi..:-)
    Buone vacanze
    Roberta

    RispondiElimina
  5. Uno spettacolo e devono essere una delizia, da provare assolutamente! Grazie Adriano

    RispondiElimina
  6. Adriano, farò uno strappo alla regola e accenderò il forno per provarle, mi hai messo una grande curiosità.
    Se non ci becchiamo ancora, buone vacanze.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ciao! devono essere dolcissime! poi noi amiamo particolarmente questo frutto! dai che ci copiano la ricetta e questa volta amgari ci proviamo sul serio!
    un bacione

    RispondiElimina
  8. E dopo le Brioche allo yogurt favolose e richiestissime, non posso che provare anche queste..
    Ma cosa intendi dire con facendo attenzione a non perdere la consistenza dell'impasto? che non bisogna buttare troppa farina in una volta?

    Bravissimo Adriano!!

    RispondiElimina
  9. Sigh, sigh....ultima ricetta? va bene...buone vacanze allora, aspetterò con pazienza. Un bacione. Paola

    RispondiElimina
  10. eh si questa mi piace molto,
    buone vacanze allora!!!!

    RispondiElimina
  11. Che buone queste :O
    Mi dici cosa è quel 12gr di lievito fresco?
    ..ummh, di birra?
    Grazie :)

    P.S. si possono fare con la pasta madre?

    RispondiElimina
  12. Rosa (Barcelona)17 giugno 2009 13:45

    Ciao, maestro Adriano. Tempo fa che non ti saluto, ma ho letto tute le ricette che hai scritto. Ho fatto le pane di patate, ma con scarso successo, la massa non si staccava mai dalla paretti, l'umidità dell'ambiente puo essere la causa? Per console, ho fatto più maritozzi... Uuuuhmmm!
    Come potete vedere, nulla che non ho migliorato il mio uso della lingua italiana, il mese prossimo speriamo imparare a Roma (mio marito voleva andare a Napoli, ma sarà un altro anno).
    Prima farò queste deliziose brioches...

    Un saluto da Barcelona.

    Salut i gràcies!!!!

    RispondiElimina
  13. Come sempre un capolavoro!! ma il sapore della banana si distingue nell'impasto? cioè si sente tanto?
    grazie.
    Ciao Federica

    RispondiElimina
  14. anche questa ricetta avrà un posto speciale nella mia cucina. Buone vacanze, caro Adriano, ciao ciao

    RispondiElimina
  15. uhm... mai sentite! Assolutamente da provare! E vista la tua bravura, anche se può sembrare scontato... complimenti!!! (^_*)

    RispondiElimina
  16. ciao Adriano, dopo il successo delle brioches allo yogurt( troppo buone e soffici) devo provare anche queste.
    Al posto del malto, posso usare il miele? altrimenti cosa potrei usare in alternativa?
    Per la farina che dici se la manitoba la taglio al 30% con la 00?
    Complimenti ancora e buone vacanze.
    Per favore rispondi prima di partire!!!!!!!

    RispondiElimina
  17. proverò sicuramente questa ricetta !! buone vacanze!!!

    RispondiElimina
  18. Grazie Adriano per questo regalo,da fare al più presto.annalisa e giuseppe

    RispondiElimina
  19. Buone vacanze Master Adriano!!

    Raffrittella

    RispondiElimina
  20. Interessantissima questa ricetta.Mi sembra di aver letto da qualche parte che per aver un buon risultato, usando banane nei dolci, bisognava prima passarle in forno per disattivare degli enzimi. Ti risulta qualcosa?
    Grazie e mi unisco al coro di proteste per una tua assenza così prolungata.Oramai è un rito dare una sbirciatina quotidiana al tuo blog e una gioia trovare una ricetta nuova. A presto, Maria Teresa.

    RispondiElimina
  21. So chi potrebbe fare follie per questo connubio! Grazie!! A presto!! Ciao

    RispondiElimina
  22. Bella l'idea delle banane nelle brioches ... devo provarle io sul mio blog avevo pubblicato i muffin alle banane, si prestano bene!!!! A presto Elisa80

    RispondiElimina
  23. non puoi lasciarci così, senza ricette per tanto tempo.
    Cerca di tornare presto.

    Anna

    RispondiElimina
  24. Buono! Non oso immaginare il profumino che le banane sprigioneranno nel forno!
    Questa preparazione sembra anche alla mia portata, quasi quasi...

    RispondiElimina
  25. mmmm... mitica pure questa!
    ma davvero a qualcuno capita che avanzino le banane?!

    Io se le compro apposta e le uso subito ho qualche speranza di farle queste brioscine ma se aspetto che mi avanzino le banane...

    RispondiElimina
  26. dile, devo...purtroppo devo..;)

    lydia, se provi fammi sapere. buone vacanze anche a te.

    morena, il contario, bisogna evitare che si ammolli troppo.


    daphne, si. lievito di birra. Con il LM si può fare di tutto.

    rosa, difficile che dipenda dalla umidità ambientale. Piuttosto va poasta attenzione che le patate non siano troppo acquose. Se vieni a Napoli, prendiamo un caffè.

    federica, no, si avverte un sapore fruttato, ma non distintamente la banana.

    eleonora, il miele meglio di no, puoi mettere un paio di cucchiaini del composto di banane.
    Se è una manitoba del super, è preferibile non tagliarla.

    mt, non mi risulta che le banane contengano enzimi che possano interferire negativamente con l'impasto. Possono invece, entro certi miniti, sostituire le uova.

    Grazie a tutti gli altri e...purtroppo per voi, tornerò...forse..;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato la ricetta usando il LM. Ho avuto solo un pò di difficoltà a mantenere l'impasto della giusta consistenza ma, ce l'ho fatta e il risultato è davvero ottimo per me :) Magari non saranno tecnicamente perfetti ma sono morbidissimi e buonissimi. Grazie Adriano *

      Elimina
    2. Ecco la foto delle mie brioches ;) http://www.facebook.com/photo.php?fbid=462058473816017&set=oa.10150979586366975&type=1&theater

      Elimina
  27. Dai Adriano, sorprendici!
    ...ci contiamo :)))
    A presto, Maria Teresa

    RispondiElimina
  28. Stai Scherzando????? Cos'è quel forse????? Adriano buone vacanze e torna presto!
    Ho provato anche le facaccine aromatiche e sono un sogno.
    Romi
    Sigh Sigh

    RispondiElimina
  29. intanto caro Adriano buone vacanze, poi questa biroche alla banana dev'essere un fenopmeno di bontà, e infine una domanda: si può congelare cotta o da cuocere? Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  30. Ricetta interessantissima come sempre,complimenti! Mi dispiace un pò per il fatto che sia ultima ricetta per il momento, comunque ti auguro una vacanza nel vero senso della parola e cioè riposante e meravigliosa un saluto Dony

    RispondiElimina
  31. Rosa (Barcelona)23 giugno 2009 18:44

    Grazie e buone vacanze. Certo che mi faria piacere saludarti personalmente.

    RispondiElimina
  32. Adriano innanzitutto COMPLIMENTI di nuovo perché è una ricetta geniale e poi volevo chiederti, posso impastare al mattino invece che al pomeriggio e cuocere alla sera?!?! xke per motivi di lavoro non so come fare a cuocerle se faccio dal pomeriggio.. so che non cambia nulla, volevo solo QUANTIFICARE le ore che deve stare in frigorifero ^_^

    Grazie e buonissime vacanze!!

    RispondiElimina
  33. sei proprio un grande!!!
    Sono bellissime, fare colazine con queste prelibatezza ti riempiebbe la giornata di dolcezza ^_^.
    Un abbraccio e buone vacanze.

    RispondiElimina
  34. Ciao
    se passi da me ci sono premi per te

    http://fantasiedelizienonsolo.blogspot.com/2009/06/premi_23.html

    ciao army

    RispondiElimina
  35. Adriano ogni volta che passo trovo delle meraviglie!!

    RispondiElimina
  36. Caro Adriano, grazie per qesta ricetta molto invitante. Io ho preparato l'impasto ma, purtroppo, non si stacca mai dal contenitore. Ho una impastratrice Kichenaid.Quanto tempo occorre di solito? Non so se le velocità da te indicate nelle varie ricette corrispondono a quelle della mia impastatrice o dipende dal tipo di farina. Per queste brioches ho usato la farina Manitoba LoConte.
    Grazie e buone vacanze!

    RispondiElimina
  37. Salve Adriano, sono una spettatrice silenziosa ma ho tutte le ricette. Perdona l'ignoranza: per malto intendi la farina di frumneto maltata da aggiungere al 2%-4% o il malto di grano/orzo simile al miele? Grazie mille

    RispondiElimina
  38. ayaaa quanto sono belle queste brioches et che bel profumo con le banane

    RispondiElimina
  39. So che sei probabilmente già in vacanza ma....volevo dirtelo subito. Ho fatto le tue brioches alla banana (sempre a mano) e che dire? Meravigliose! Grazie Adriano
    Romi

    RispondiElimina
  40. Ottime...meravigliose...assolutamente da provare!!!
    ciaoooo buone vacanze!!!

    RispondiElimina
  41. Bellissimo questo blog...solo che mi manca la cosa indispensabile,l'impastatrice.
    Mi sapreste indicare quella migliore per ottenere questi risultati ?
    Ho visto che esiste il Robot da cucina Kenwood Km 020,ma non so se sia valido.
    Grazie.
    Stefano.

    RispondiElimina
  42. bravissimo come sempre le provero' grazie Adriano!!!

    RispondiElimina
  43. Fantastico!! Ti ho trovato finalmente, un blog di solo ricette lievitate!!!! che bello ti aggiungo subito tra i preferiti!!!
    (scusa i mille punti esclamativi ma sono davvero contenta)
    Ah a proposito, devo assolutamente provare queste brioche alle banane, ti farò sapere.

    Ciao a presto Cris

    RispondiElimina
  44. mm amo il pane con banana dentro che buono Baci Cleo

    RispondiElimina
  45. Salve so già che risulterò antipatico ma la ricette è inesatta o meglio manca di alcune cose, mi rammarica vedere quanta gente pur non avendola provata fa tante critiche positive ad una ricetta che se presa alla lettera è un fallimento. Spero in futuro di vedere gli ingradienti elencati usati tutti e nella giusta maniera. Quando si blogga una ricetta è bene ricontrollare tutto e non dare nulla per scontato.
    Con affetto
    ZeroCooking the pasticcioner !

    RispondiElimina
  46. Caro ZeroCooking, come fai a criticare senza aver provato? Perchè sono certa tu non l'abbia fatto! Io ho seguito la ricetta e, ovviamente gli ingredienti, e ti assicuro che sono uscite STUPENDE.
    Dimenticavo, il tutto fatto a mano!
    Romi

    RispondiElimina
  47. sono buonisssime grazie!
    avevo del lievito madre, usato quello.
    risultato perfetto.
    :-)

    RispondiElimina
  48. brioche alla banana, molto interessante invece di mettere la marmelata o il miele ha gia un gusto di frutta!! consiglio sonlo di porvare la ricetta con lo zucchero di canna essalta il profumo la banana (potete anche caramelizzare la banana con lo zucchero e poi frullarla)

    RispondiElimina
  49. Ciao Adriano. da tanto che non ci si sente ....passo per un saluto e per rinnovare la mia stima per il tuo operato a presto.

    RispondiElimina
  50. ciao adriano!
    non resco più a panificare!!!
    troppi impegni sul salato, porcaccia....

    ciao

    RispondiElimina
  51. Adriano MA QUANDO TORNI????????????
    Un abbraccio
    Romi

    RispondiElimina
  52. Salve a tutti, spero vi siate riposati/divertiti ;)
    un grazie a tutti quelli che sono passati di qui.

    FrancescaV, è preferibile congelarle da cotte, appena raffreddate.

    stella di pane, non c'è problema, basta rispettare grossomodo i tempi.

    zizì, questo impasto in particolare è piuttosto appiccicoso, ma una volta aggiunti tutti gli ingredienti, in una decina di minuti incorda. Presta attenzione a che non si surriscaldi, potrebbe dipendere da quello.

    anonimo, mi riferisco al malto d'orzo, simile al miele.

    romi, caspiterina, a mano non è semplice, complimenti!

    stefano, l'impastatrice che hai indicato va benissimo.

    kristina, grazie per la visita, provate?

    ZeroCooking the pasticcioner, andata male, eh? ;)

    romi, ;-)

    robertopotito, la tua presenza qui è sempre un onore, i complimenti vanno tutti a te.

    erika, mi fa davvero piacere, hai foto?

    niko sinisgalli chef, lo zucchero di canna ha il difetto di sciogliersi con difficoltà e di abradere la maglia glutinica. Nel caso va preventivamente sciolto nei liquidi.

    andrea matragna, passo da te spessissimo, la tua dimostrazione di stima (che chiaramente ricambio) mi onora.

    berso, che stai facendo di bello?

    RispondiElimina
  53. queste sono davvero da panico!!

    RispondiElimina
  54. Ciao Adriano, ben tornato. Ci rimettiamo all'opera?
    Annalisa

    RispondiElimina
  55. molto interessante questa ricetta, complimenti!!! se hai altri idee, consigli, innovazioni....date una occhiata al mio nuovo sito gustorante e lasciateci sapere delle vostre creazioni!!!

    RispondiElimina
  56. Ciao, Adriano.
    Il sapore delle banane si percepisce? Perché, diversamente, vorrei provare ad adoperarle per gli impasti salati che prevedono patate lessate (perché queste rilasciano troppa acqua).

    Thanks

    RispondiElimina
  57. francesco, non si percepisce distintamente, ma si avverte un sapore fortemente fruttato.

    RispondiElimina
  58. Adriano come ti dicevo le ho provate e postate...grazie anche per questa ricetta!
    http://mentaecioccolatoblog.blogspot.com/2010/06/brioches-alle-banane-soffici-e.html

    RispondiElimina
  59. morena, viste, ottimo come sempre ;)

    RispondiElimina
  60. Le tue ricette Adriano sono sempre una garanzia. Questa ne è un'ulteriore conferma. Provata e APPROVATA :)
    http://notedicioccolato.blogspot.com/2011/08/achtung-gefahr.html

    Grazie ^__^

    RispondiElimina
  61. federica, ottimo, non è un impasto semplice ;)

    RispondiElimina
  62. è la prima volta che scrivo quindi un saluto a tutti e naturalmente in particolare ad adriano, che mi dovrebbe spiegare a cosa serve il passaggio in frigo degli impasti e se è un passaggio assolutamente indispensabile.grazie e a presto.

    RispondiElimina
  63. Vincenzo, il passaggio in frigo non è indispensabile ma in molte preparazioni impreziosisce il risultato finale. Durante la sosta in frigo continuano molti processi: l'attività enzimatica, l'idratazione dei costitunti ecc.

    RispondiElimina