lunedì 26 ottobre 2009

perdonate lo sfogo...

Siamo alle solite, forum e blog sono considerati da tempo luoghi dove attingere a piene mani senza chiedere autorizzazioni di sorta.

Stavolta è una “illustre signora” l’autrice (non alle prime armi) dell’ ”appropriazione indebita”.
Il 6 di ottobre è andata in onda in una nota trasmissione televisiva, la nuova ricetta della signora in questione, che guarda caso è la copia conforme della mia, datata 2007 e da me inventata di sana pianta, presa dal blog (o da un forum nel quale l’avevo inserita di mio pugno), infischiandosene della licenza Creative Commons, la quale recita chiaramente cosa si possa o meno fare del materiale da me pubblicato ed in calce alla quale prego di chiedere il consenso prima di utilizzare quanto da me scritto.
La MIA crostata di mele e mandorle oramai già gira per la rete come ricetta della nota co-conduttrice, e come tale è anche sull’archivio della rete televisiva che ospita la trasmissione.

Ma è possibile che sia talmente facile e rimanga impunita l’appropriazione del lavoro altrui, spacciandolo (addirittura su una rete di Stato) per proprio?

Mi viene il dubbio che sia così, dal momento che la signora non è nuova a questa pratica: nel lontano 2003, Lydia, di Tzatziki a colazione, vide pubblicata una sua ricetta (che per lungo tempo fu un tormentone che girava nei vari forum), anche questa volta un semplice copincolla, in un libro la cui autrice è proprio la signora e le cui ricette provenivano dalla trasmissione in questione. Ne parla qui, tra parentesi vi consiglio anche di provare la torta caprese cioccolato bianco e limone, a me piacque tantissimo.

E’ proprio tanto difficile spendere due paroline sulla paternità delle altrui cose, a salvaguardia della correttezza personale e dell’altrui lavoro?

Oltre a questi due casi, ce ne sono altri di cui non parlo in questo momento ma che denunciano un’abitudine di vecchia data a questo comportamento a dir poco scorretto.

Ringrazio quanti vorranno linkare questo post e quello di Lydia

p.s.
chi ancora non lo conoscesse, si soffermi sul suo blog , ne vale davvero la pena.

Metto un paio di nuove foto della preparazione, nella speranza che non vengano "utilizzate" pure queste :)))






203 commenti:

  1. ragazzi, ma una bella denuncia per truffa?????? guardate che queste cause si vincono in un lampo!

    RispondiElimina
  2. Arrivo da Lydia, e sono davvero allibita. Io per fortuna mi fido dei libri "veri" e dei blogger bravi come te e come altri, che magari vengono clonati senza neanche saperlo, i libri delle trasmissioni televisive preferisco lasciarli sugli ascaffali ( e le trasmissioni lasciarle andare per conto loro :D)
    E cmq io questa torta non la conoscevo e magari questa e' l'occasione per farla :)

    RispondiElimina
  3. Io vorrei riprovare a mandare tutto a striscia la notizia.
    Babs, penso che per Adriano sia più semplice visto che la ricetta era sul blog, per me, come per tantissimi altri, la situazione è differente

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace per questa situazione e credo di parlare a nome di tanti quando dico che purtroppo di "furbi" in giro ce ne sono tanti, ma è davvero tanto difficile ammettere che possiamo imparare qualcosa dagli altri soprattutto se queste sono poi persone sempre disponibili e pronti a darti una mano? Almeno un grazie,spero che ciò non si ripeta più un saluto ,Donj

    RispondiElimina
  5. Accidenti che schifo!
    Striscia la notizia?
    Secondo me sarebbe davvero da farci un pensierino!
    Assolutamente
    Comunque appena risco a prendere in mano il mio povero blog abbandonato un post lo faccio anche io di sicuro.
    A me nessuno ha mai copiato ne ricette ne foto (ma non sono all'altezza per le copiature) ma tempo fa qualcuno copiò due poesie mie, pubblicandole, e non so per quale soffrii di più... se per quella copiata paro paro o per quella stravolta e resa oscena....
    E' davvero un furto!
    E fa tanto male!
    La mia solidarietà e la mia indignazione a chi soffre per questo.

    nasinasi inc..... arrabbiati

    RispondiElimina
  6. sfogo assolutamente perdonato...!Che tristezza davvero...

    RispondiElimina
  7. Caro adriano,
    sono indignata come tutti. Sembra che la rete sia un pozzo da cui attingere a piene mani, senza per questo dover ringraziare/citare le origini. Molti confondono il fatto che ci siano tante informazioni disponibili con quello di potersene appropriare a fini di lucro. Perche', vabbe' che per ora non l'ha pubblicato su un suo libro, ma comunque lo ha usato a suo piacimento assumendosene la proprieta'.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Questa abitudine di appropriarsi indebitamente deve essere contrastata e propongo di far uscire all'esterno questa situazione, io fino a pochi mesi fa e prima di avere un blog di cucina ignoravo la bellezza e la lealtà di questo mondo, inoltre mi fidavo dei cosiddetti "guru" delle trasmissioni televisive! questo per dire che la gravità e l'indignazione restano in questo spazio se non ci si fa sentire anche fuori!
    è ora di muoversi!
    ciao

    RispondiElimina
  9. Ciao, Adriano. Esprimerti solidarietà è il minimo, ed è scontato. Per fortuna, in un blog almeno rimane traccia di ciò che si è pubblicato, mentre in certi forum no. I primi furti sono avvenuti sul forum de "La cucina italiana" quando i thread venivano cancellati dopo 30 giorni. Ricordo, oltre all'episodio riguardante Lydia, diverse appropriazioni indebite di ricette di Elena D.G., ad esempio...
    Quando poi leggo le difese (patetiche) che alcuni fanno di questi comportamenti, non posso che pensare questo: chi non si indigna per scorrettezze di questo genere, non è capace di indignarsi neppure per altro. Non esistono abusi piccoli e abusi grandi: gli abusi sono abusi, basta. E ti dirò di più: chi non si indigna è INCAPACE di distinguere un comportamento corretto da uno che non lo è anche nella vita quotidiana, e agisce di conseguenza.
    Vai per la tua strada. Se c'è qualcosa di concreto da fare, ci sono.

    RispondiElimina
  10. Ho seguito già questa storia che si ripete ciclicamente. Purtroppo posso offrire soltanto la mia solidarietà incondizionata contro questi comportamenti arroganti e stupidamente scorretti.

    RispondiElimina
  11. adriano, che strazio!

    darò notizia.

    lydia, la ricetta la pubblicasti, con data, su cucinait. così come capitò a me con madama alticcia, una torta al cioccolato che fu rapita e portata alla prova del cuoco; io l'ho detto, ridetto e denunciato su rete tutte le volte che ho potuto.

    insomma, credo che più della denuncia legale, fonte di costose rogne, possiamo fare qualcosa per dare indizi per valutare la signora in questione e l'attendibilità di quello che dice.

    PS: adriano, le tue foto sono diventate molto belle.

    PPS: come dice ciboulette, anch'io quel tipo di pubblicazione non lo tocco neanche.

    PPPS: potrebbe essere anche per me un'occasione di fare la torta. potremmo fare un movimento: facciamo la torta, e denunciamo :))

    RispondiElimina
  12. però striscia la notizia potrebbe essere un'ida.

    RispondiElimina
  13. Ma perché non una bella denuncia? Del resto, come per la SIAE fa fede il timbro postale dell'invio di un proprio prodotto, credo che la data di pubblicazione possa far fede...E' vero che la data di pubblicazione si può modificare a piacimento, ma i commenti ai post hanno anche loro una data e quindi fanno fede loro. Oltre al fatto che chi ha lasciato un commento è egli stesso testimone del fatto. Visto che si parla di libri e di trasmissione televisive secondo me la denuncia è più che lecita.

    Da par mio posso solo offrire la mia solidarietà, per quanto possa servire!

    Ciao,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  14. La "signora" di cui parli è da tempo conosciuta come accaparratrice di ricette altrui, ne avevo già sentiti diversi lamentarsene.
    Dovrebbe essere possibile però far qualcosa a livello legale, sennò le licenze che ci sono a fare?
    Per quanto mi riguarda è già da un paio di anni che la reputazione della "signora" vle due e una cicca, e spero che con questo tuo sfogo se ne rendano conto anche altri che invece la prendono ad esempio o a mentore...
    Roba da matti...

    RispondiElimina
  15. Sono cose molto spiacevoli e davvero ridicole....io, nella mia ingenuità, non capisco cosa ne possa venire in tasca a queste persone: bella soddisfazione! complimenti! La soddisfazione è fare una tua ricetta e gridare a voce alta: "è una ricetta fantastica di Adriano! E' riuscita anche a me!"....ma non tutti siamo uguali.
    So che non è consolatorio, caro Adriano, ma sappi che ci sono diverse cause di questo genere che vedono come protagoniste le mie carissime amiche Margherita e Valeria Simili, e so che purtroppo c'è poco da fare, da punire...
    Ti abbraccio e sono naturalmente con te che sei il migliore, sempre e comunque. Grazie...Paola

    RispondiElimina
  16. Ciao Adriano,
    ho appena risposto su TzazikiaColazione in merito a quanto è stato segnalato. Commento scritto e pensato per entrambi.
    Non riporto qui uno stupido copia ed incolla di quanto scritto ma se la cosa può avere un senso spero che toni ed umori dei vostri blog non cambino per una evidente appropriazione indebita che mina lo spirito dei vostri approcci verso altri.
    Questo mi dispiacerebbe sul serio pur ritenendolo comprensibile.

    RispondiElimina
  17. Esiste ancora la famosa trasmissione? Ah, non lo sapevo... perché da quando ho scoperto il tuo blog esisti solo tu! :)

    P.S. Non si offendano gli altri bloggers.. in realtà ho altri 2 o 3 punti di riferimento!! :))))))

    RispondiElimina
  18. Adriano agisci perchè la tua professionalità va tutelata!!!!
    A me hanno rubato delle foto e hanno fatto finta di nulla anche se ho scritto..Ma la tua question è ben più grave!

    RispondiElimina
  19. ho già commentato da lydia e sono d'accordo con gli altri: qui bisogna fare qualcosa, forse Iene e Striscia non saranno i + adatti ma almeno hanno visibiltà!scandaloso!!!

    RispondiElimina
  20. Che vergogna!!!!ma quanto costa dire da dove si prendono le ricette...!!!non ho più parole per commentare queste cose vergognose!!!
    Mi intristisce solamente!!!Bah!!!Che mondo...
    certo con una denuncia non si arriverà a niente o molto poco, però almeno si fa un pò di confusione!!

    Ciao

    RispondiElimina
  21. le tue ricette e sono molte e ottime.. non spendo parole per le "piccole"persone che copiano e pensano di essere furbe...

    a breve farò questa tua ricetta.. mi era sfuggita, la pubblicherò sul mio blog, citandoti.. :D

    RispondiElimina
  22. ti esprimo la mia massima solidarietà: un po' di anni fa la Cucina Italiana si approprio' di un bel po' di mie ricette, le realizzò e ne pubblico' le foto su di un librino cartaceo in vendita con la rivista!

    RispondiElimina
  23. vengo da tzatzichi per esprimerti la mia solidarietà! e ti dirò, concordo con babs che ha commentato per prima: ma una bella denuncia? questa gente non può passarla liscia.

    RispondiElimina
  24. Ma mica ti devi scusare anzi fai benissimo qui occorre avere gli occhi aperti e la denuncia pubblica anche è un mezzo di comunicazione.
    Che tristezza e che barba veramente. Rimane comunque che questa crostata è strepitosa.
    La cosa che mi fa' girare è che chi fà questo di lavoro, si suppone che cucini, faccia i test ecc, perché rubare materiale altrui, troppo facile!
    Buona giornata lo stesso, Adriano rimane sempre Adriano (altro che l'altra)

    RispondiElimina
  25. Questa ricetta è una favola... forase per questo fa gola!

    RispondiElimina
  26. ...confermo che la signora in questione ruba ricette a destra e a manca... Denunciavano la stessa cosa le Sorelle Simili ad un loro corso!

    Boicottare la trasmissione. SUBITO!

    RispondiElimina
  27. si,ho letto sul blog di lidia,sono nuova di questo mondo e un po' ingenuotta e sprovveduta,ma credo che in questi casi si possa sporgere denuncia,o sbaglio??

    RispondiElimina
  28. Ma di che trasmissione state parlando? E comunque la Creative Commons è materia per open source e pochi altri.... non avrei mai immaginato che ci fosse questo ladrocinio per le ricette, ma a ben pensarci, invece di farla ecco che copio foto e resto, niente spese e faccio bella figura! Vi consiglio, almeno di marchiare a fuoco le vostre foto, in modo che il marchio non possa essere facilmente levato. in trasparenza in un punto strategico della foto.
    Per le parole, poco si può fare purtroppo.

    RispondiElimina
  29. Adriano, il lavoro che fai per la tua famiglia e per noi tutti è impagabile. Ogni tua ricetta mi lascia attaccata allo schermo prima... e al tavolo poi, quando mi capita di rifarla. Quello che è successo è una vergogna! Facile farsi grandi con le ricette altrui, fregandosene dei tentativi e fallimenti che stanno dietro a ricette inventate partendo da zero.
    Hai tutta la mia solidarierà.Quello che posso fare, e che farò, è di linkare questo post su FB.
    Un abbraccio.
    Barbara

    RispondiElimina
  30. ma non devi scusarti.
    pero' bisogna
    fare nomi cognomi
    e sbugiardarli...
    Perche' mi piacerebbe intasargli
    la mail o fax o centralino
    di proteste.
    E anche una bella azione legale.
    un abbraccio
    dan

    RispondiElimina
  31. Il problema con questa donna è che nessuno la denuncia, troppe seccature.

    Qualcuno dovrebbe farlo, o magari far intervenire Staffelli col suo tapiro d'oro da consegnare alla "fatina bionda": sai che figuraccia che ci farebbe?

    Esprimo solidarietà anche a te, ultima vittima di costei.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  32. ribadisco pere me la guerra migliore che si può fare è quella di fare, senza avvelenarci il sangue ne perdere soldi e tempo, é

    FARE LE RICETTE COPIATE
    pubblicare sui nostri Blog le vere ricette copiate e semplicemente fare link e riferimenti ai VERI AUTORI...
    vi assicuro che le piccole tarme fanno crollare castelli! :D

    RispondiElimina
  33. Hai perfettamente ragione Adriano.
    A me è successa la cosa opposta qualche settimana fa. Accusato di plagio per una ricetta che io ho copiato dal ricettario del mio capo (e quindi MIO) sul mio stesso blog! Con richiesta, almeno, di nominare l'origine del plagio. Boh.....io così generoso con le mie ricette, punzecchiato così....vabbè.

    RispondiElimina
  34. Che tristezza, lavorare in questo modo, ma questa signora cosa pensa, che le persone vere autrici delle ricette che lei spaccia per sua se ne starnno per sempre buone e zitte????
    Sono d'accordo, denunciatela e mandate tutto a striscia la notizia, prima o poi qualcosa si muoverà!

    RispondiElimina
  35. E' un sacco di tempo che sento di questi ripetuti,vergognosi furti,nessuno è mai riuscito a parlare con la ladra?
    Mi spiace,ciao,Giuliana.

    RispondiElimina
  36. Caro Adriano,
    è la prima volta che scrivo ma non la prima che apprezzo tutto quello che pubblichi.
    Ho letto con molta indignazione quello che hai scritto e ti appoggio totalmente. Purtroppo, come hai sottolineato tu, è l'ennesima volta che succede questo, in particolar modo nel web.
    Qualcuno direbbe che nel momento in cui si pubblica qualcosa in internet, questo diventa dominio di tutti.
    E' vero, ma solo se se ne usufruisce in maniera disinteressata e senza scopo di lucro.
    E qui casca l'asino.....
    La "signora" in questione, per partecipare alla trasmissione, percepisce un più che lauto compenso, oltre agli introiti per la vendita dei libri nei quali figura indebitamente come autrice anzichè come copiona.
    Di conseguenza hai tutte le carte in regola per chiedere un risarcimento per i tuoi sacrosanti diritti.
    Ti dico questo con cognizione di causa in quanto è successo molte volte anche a noi, quando eravamo titolari ed autori di un sito web (ora l’abbiamo venduto). Ci hanno “rubato” foto e copiincollato testi.
    E’ giusto che imparino e paghino.
    Noi stiamo per intraprendere un azione legale, se vuoi posso parlartene in privato
    Un abbraccio e grazie per tutto quello checondividi con noi.
    Vita Andrulli

    RispondiElimina
  37. Perchè continuate a chiamarla "signora"? Fate il nome!
    io onestamente non so chi sia e così ne starei più alla larga.
    grazie

    RispondiElimina
  38. Adriano capisco quello che provi!
    Stefania

    RispondiElimina
  39. la signora in questione mi pare sia famosa per far passare per sue le ricette trovate sul web.
    Ma non è possibile fare una bella denuncia?

    RispondiElimina
  40. se hai molto pazienza, fai causa. Ne vale la pena...

    RispondiElimina
  41. Che tristezza: non ho parole!
    Tutta la mia solidarietà.
    Stefania

    RispondiElimina
  42. se ho ben capito la donnina in questione...so che non è la prima volta che prende ricette dal web, e dai blog non citando la fonte in tv.

    infatti mentre prima mi scrivevo tutte le "sue" ricette interessanti, ora non ci bado molto. So che tanto le trovo in giro sul web, fatte in precedenza da qualcun altro.
    purtroppo internet è anche questo.

    cmq bella sta crostata da fare sicuramente.

    ti seguo spesso e riproduco qualche tua ricettina...

    robbola di cookaround

    RispondiElimina
  43. Fai qualcosa!non se ne può più di quell'oca starnazzante!non la si può sentire, non la si può vedere lavorare...mandale le iene...che portano bene e magari ce la togliamo dai piedi!

    RispondiElimina
  44. Mi sembra un'ottima idea quella di rivolgersi a Striscia,come suggerisce Lidya forse dopo una figuriccia pubblica ( e si sa che figure fanno far loro) la prossima volta ci pensano due volte!! E poi così la rivendichia a pieno titolo!!

    RispondiElimina
  45. è veramente uno schifo, che purtroppo rispecchia la parte peggiore della società in cui viviamo.
    Ogni preparazione è il frutto di un'idea, una passione di cui nessuno può appropriarsi in modo tanto viscido... questo si chiama furto.

    RispondiElimina
  46. Capisco quello che dice Luvi ma il neroso che induce questa situazione mi spinge più verso una denuncia. Mi dispiace, è davvero triste questa situazione.

    RispondiElimina
  47. Vorrei solo dire che quando fu pubblicato il libro con tutte le belle ricette scopiazzate (il tutto successe circa 3 anni fa), fummo in tanti a scrivere a striscia, ma non avevmmo alcuna risposta.
    Forse stavolta, se li sommergessimo di mails, ci darebbero ascolto.
    Adriano, hai visto quante belle manifestazioni di solidarietà? Quanta gente che si indigna per le ingiustizie?
    Evviva

    RispondiElimina
  48. Sì è troppo semplice appropriarsi di una ricetta, forse varrebbe la pena attivare un blog di cucina solo dietro iscrizione obbligatoria, così restringi il campo, però...

    :(

    RispondiElimina
  49. D E N U N C I A!
    Loro ci fanno i soldi con partecipazioni televisive e libri, mi pare il caso che a voi sia dato il giusto.

    RispondiElimina
  50. Perchè non andiamo tutti sul sito della trasmissione e nel suo blog. Possiamo scrivere: Complimenti per la ricetta del 6 ottobre anche se questa ricetta la conoscevo già, è identica a quelle del blog di Adriano....Almeno tutti lo sapranno!

    RispondiElimina
  51. Ciao Adria'.
    Ogni commento ulteriore è ormai superfluo.

    Piuttosto mi sembra opportuno passare ai fatti ed effettivamente l'idea di rendere ridicola la Moroni (non temiamo di chiamarla con il suo nome) attraverso "striscia la notizia" mi sembra una bella risposta alle "scorribande" sue e dei suoi collaboratori.

    Alemno se ne parla a livello nazionale, al pari di come ha fatto lei.

    Riunirei almeno 4 episodi provati e documentati di plagio (il tuo, quello di paoletta, di marialetizia e di lydia) e fornirei un bel pacchetto alla redazione di striscia.

    Lo Ziopiero

    RispondiElimina
  52. Nente male l'idea di Dino... ;-)
    Ma solo per cominciare. Sono anni che Anna Moroni imperversa impunita quando le basterebbe citare le fonti. Che ne dici di una bella diffida tramite l'Ufficio Affari legali della Rai? Sapessi quanto si raccomandano con i loro autori (interni ed esterni) di non ledere i diritti d'autore! Vuoi che mi procuri l'indirizzo e-mail? Sennò un bel tapiro non mi sembra affatto male.
    Baci solidali. Kat

    RispondiElimina
  53. Adriano fai bene a sfogarti, non mi e' mai piaciuta quella trasmissione tanto meno la Signora a cui ti riferisci, che non inventa nulla, copia e basta, ma e' cosi' da una vita. Ai giorni nostri come tanto tempo fa, l'ho vista preparare ricette di dolci tipici americani di cui ne stravolge il nome, italianizzandolo ovviamente e sembra tutta farina del suo sacco. Io mi son sempre chiesta come faccia ad essere li' quando in giro c'e' molta piu' gente di talento....una domanda, ma anche le dosi erano copiate papale papale o ha cambiato qualcosina?

    RispondiElimina
  54. Mi dispiace Adriano...e se non ricordo male è successa la stessa cosa per il ciambellone piu' soffice del mondo di adelaide Melles...è recidiva la signora!!!
    ciao Lidia

    RispondiElimina
  55. Ho seguito il link su fb e, una volta qui, apprendo con costernazione ciò che è accaduto: è scandaloso ed hai tutta la mia solidarietà!
    Vado a leggere da Lydia ...

    RispondiElimina
  56. Adriano io copio pari pari quello che hai scritto nel mio blog.
    E invito tutti gli altri a fare lo stesso in questa data. Che ne dite?

    RispondiElimina
  57. non capisco Adriano perchè non metti a chiare lettere nome della trasmissione e conduttrice di cui parli. IL messaggio deve essere chiaro ed inequivocabile. Ti invito a farlo.

    RispondiElimina
  58. Adriano, come promesso ho inserito il post. Se vuoi vedere è qui:
    http://rosemarieandthyme.blogspot.com/2009/10/perdonate-lo-sfogo-dal-blog-di-adriano.html

    RispondiElimina
  59. Adriano,mi spiace tanto...pero',se posso..non devi restare con le mani in mano,anch'io ho una gran paura di scrivere le mie poesie sul mio blog,non sono inedite e qualcuno potrebbe fare il furbo...se nella nostra societa', ci fosse rispetto e civilta' questo non accadrebbe...ma un mondo cosi', chissa' se esistera' mai.Ho capito che si tratta della donnina con la voce da cartone animato,la seguivo di piu',con la bionda di fianco,che stimo come giornalista sportiva prima e conduttrice poi...non vorrei avesse scheletri nascosti anche lei...attualmente, è un programma che non seguo,a pelle, la conduttrice giovane,non mi comunica granchè..da domani divulghero' questa notizia a piene mani..come hanno fatto con la tua ricetta.Scusa se mi sono dilungata..comunque come altri amici,anch'io quoto striscia,un bel provolone gli farei portare da Staffellia quella cara "cuochetta".Cari saluti e complimenti,come al solito,per le tua squisitezze,in questo caso,per la torta con le mandorle.

    RispondiElimina
  60. Io che vivo in Spagna "quelli non li vedo", pero le tue delizie si!!

    RispondiElimina
  61. Caro Adriano,
    ero stata io (sono l'anonima della sacher) a notare questa "copiatura", avvisandoti sul post della ricetta.
    Francamente proverei a contattare la signora e la redazione della tv, in quanto non so se quest'ultima è al corrente del fatto che cucca le ricette dai blog altrui. Ciao

    RispondiElimina
  62. Adriano, l'abuso di una delle tue ricette e' una cosa vergognosa che pero' non mi sorprende piu' di tanto, considerando quanto meravigliose e ben descritte sono le tue opere. Sono d'accordo, tuttavia, sul fare il nome della conduttrice. Se fosse Anna Moroni, per esempio, le si potrebbe scrivere (anna.moroni@rai.it). Ci dai cosi' tanto, a noi che ti leggiamo, che sarebbe un vero piacere riuscire a dare qualcosa in ritorno.
    Raffrittella

    RispondiElimina
  63. ottima idea quella di rosy.
    copio e incollo anch'io sul mio blog.

    RispondiElimina
  64. Ed ora...
    propongo di fare la torta di Adriano e pubblicarla tutti nello stesso giorno con lo stesso titolo. "La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio" chi è d'accordo può passare da me e lasciare un messaggio? QUI:
    http://rosemarieandthyme.blogspot.com/2009/10/perdonate-lo-sfogo-dal-blog-di-adriano.html

    RispondiElimina
  65. Ciao Adriano, arrivo dal blog di Lydia e mi permetto di suggerire qui quanto ho scritto da lei. Poiché è intollerabile che delle persone in malafede si approprino della creatività altrui, facendone pure mestiere (libri e trasmissioni)
    credo che non ci si possa limitare alla solidarietà e agli sfoghi (che pure servono...).
    Non si potrebbe preparare un testo breve, del tipo:
    "Il giorno xx, nel corso della trasmissione xx, in onda su xx, alle ore xx, è stata presentata una ricetta di Lydia/Adriano senza che fosse citato l'autore. Complimenti agli autori, alla conduttrice e alla direzione di rete! E complimenti soprattutto a Lydia/Adriano, di cui noi tutti apprezziamo la creatività in cucina!"
    Questi testi andrebbero numerati progressivamente, uno per ogni plagio, diffusi a più non posso in rete e magari messi tutti in un unico blog.
    Facendo "massa critica", e accumulando denunce in maniera non attaccabile ma "codificata", penso che l'effetto sarebbe diverso: impatto maggiore (perché il messaggio è breve e sempre uguale, cambiano solo date e nomi), maggiore curiosità da parte di altri bloggers (pensate a un numero progressivo che si aggiorna, magari dentro un logo che molti sarebbero disposti a mettere in home page: chi non andrebbe a cliccare per vedere chi è il copione vip di turno?).
    Insomma: solidarietà a Lydia, Adriano e tutti gli altri: ma non sarebbe anche ora di passare ai fatti? Senza bisogno di avvocati?
    Sabrine

    RispondiElimina
  66. http://www.flickr.com/photos/70253321@N00/4048228436/
    io l'ho fatta e domattina appena la assaggio metto anche la ricetta sul mio Blog.. oltre aver linkato su FLICKR e su FB...

    RispondiElimina
  67. caro Adriano, la "signora" Moroni ha esaurito la sua creatività da anni, se si vede costretta a scopiazzare le ricette altrui spacciandole per sue...
    pensa che circa un paio di anni fa ho pubblicato sul forum di "eCucinando.it" una ricetta MIA, della MIA famiglia, una ricetta tradizionale della MIA terra, per condividerla con le mie amiche di forum, era la "tiella di patate riso e cozze"... la trovi qui:

    http://www.ecucinando.it/forum/post16080.html?hilit=tiella#p16080

    ma lo sai che un paio di giorni dopo l'hanno data nella trasmissione "la prova del cuoco"???? LORO, che non sanno nemmeno cosa significhi la parola "tiella"???
    che gente, che brutta gente!!
    Adriano, hai tutta la mia solidarietà, e a quanto ho letto, anche di moltissimi altri sostenitori!! quindi forza e coraggio, una bella denuncia a "Striscia", che ha scoperto molte magagne, se la merita davvero!!
    Caterina

    http://lericettedicockerina.blogspot.com/

    RispondiElimina
  68. ecco fatto:

    http://lericettedicockerina.blogspot.com/2009/10/la-crostata-di-mele-e-mandorle-e-di.html

    ciao!!!

    RispondiElimina
  69. adriano, della proverbiale scorrettezza di Anna Moroni (e perchè chiamarla signora?) siamo al corrente tutti da anni da forumisti prima e da blogger poi.
    la mia personale convinzione è che la mail a lei verrebbe automaticamente cestinata, che sicuramente l'ufficio legale rai gli autori e tutti sanno benissimo quali sono i suoi comportamenti e si sono già ampiamente tutelati.
    solo che la Moroni questa volta un passo falso l'ha fatto.
    primo perchè i vostri blog hanno una visibilità maggiore rispetto a quando scrivevate sui forum (anche se io personalmente conservo un ricordo ottimo di te , lydia, roberto, adelaide, la rimpianta Alda mi vengono i brividi a pensare che magari ancora continui a prendere anche le sue cose, elena di giovanni...) i tempi sono cambiati.
    la vostra "denuncia" si sta allargando su facebook e in un momento di calo di ascolti come questo è assolutamente importante mantenere la rotta.
    oltre a rompere il silenzio (anche se fino a ieri uno dei forum storici e più aggrediti dalla Moroni non ne dava notizia ma presumo che sia arrivato un bel diktat dall'alto) la notizia si sta spargendo e coinvolgendo tantissime persone anche non direttamente legate al mondo del foodblog.
    da qui a silurare la Moroni/Urbani/Nonna Papera spero il passo sia breve.

    RispondiElimina
  70. arrivo qui dal blog di Lydia...solidarietà per te grande maestro! non si fa così, assolutamente no! mancanza di rispetto per tutto, per l'arte culinaria innanzitutto, ma tant'è, come dice Pino Daniele " 'ncopp i sord a'ggent nun guard nfaccia a nisciun!'"
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  71. caro Adriano, io non vedo ,la signora in questione perchè detesto quel genere di trasmissioni, ma adoro il tuo blog,quando cucino le tue ricette le mie figlie mi chiedono "è del tuo amico Adriano questa squisitezza ?". Comunque rimane il fatto che" chi sa FA , chi non sa COPIA:"

    RispondiElimina
  72. Come Enza penso che scrivere alla Moroni stessa sia fatica sprecata.
    Sono anni che fa man bassa e, quando invitata a citare la fonte, fa la finta tonta.
    Potrebbe invece avere il suo peso mandare almeno una diffida agli Affari legali della Rai a pubblicare o lasciar pubblicare la ricetta, anzi le ricette copiate (soprattutto se protette come in questo caso da Copyright) su supporti cartacei che rechino il riferimento alla Prova del cuoco.
    Qualche passo legale va fatto. Tutto il resto (realizzazione collettiva delle ricette rubate, rilancio dei vostri sfoghi) sarà solo una Prova d'Amore ;-)
    Ciao. Kat

    RispondiElimina
  73. Ciao arrivo dal blog di Lydia e ripeto ciò che ho scritto a lei: che tristezza! Vado a togliere il link sul mio blog a questa furbetta copiaricette. Ti abbraccio e sostengo la causa antiplagio!!!

    RispondiElimina
  74. Lydia, Giovanna, si, visto e sinceramente non me lo aspettavo, dopo alcune discussioni mi era persino venuto il dubbio che fossi io in torto...
    Davvero grazie di cuore a tutti!

    Una cosa però mi preme chiarirla: io non voglio silurare nessuno. Se la cosa dovesse mettere a rischio il posto di lavoro di chiunque, simpatico o antipatico o scorretto che sia, farei marcia indietro all'istante, non me lo perdonerei mai, piuttosto altre dieci ne regalo di ricette. Se un pò di clamore potrà servire a far valere il mio diritto o a far cessare questa odiosa abitudine senza pesanti conseguenze, ben venga, altrimenti pace, alla fine è pur sempre e solo una ricetta.

    Siete troppi :) non mi riesce di ringraziarvi uno per uno, ma sono rimasto davvero colpito dalle tante dimostrazioni di solidarietà.

    Aggiungo, nel post, il link a quanti ci hanno a loro volta linkato (scusate il bisticcio di parole). Avvertitemi sa mi sfugge qualcuno.

    Vita, se vuoi scrivermi:
    ovarriato chiocciola libero punto it

    RispondiElimina
  75. Come accennavo a Lydia l'ultimo mio post è dedicato a te e lei. Farò così per i prossimi, usando sempre lo stesso 'incipit'.
    Non è granchè...

    RispondiElimina
  76. anch'io ne parlo sul mio blog....oggi rifaccio la torta e inizio la fase 2 di sputtanamento mediatico!!!!!
    Vai Adriano!!!!!

    RispondiElimina
  77. berso, sei il massimo!!! Hai plagiato una tua stessa ricetta :)))

    RispondiElimina
  78. non è da pochi vero?
    faccio già casino con i milioni di fogli che ho sparsi....figurati se vado a copiarne altrove.....

    RispondiElimina
  79. Leggo solo oggi..
    Una vergogna da denuciare!!!
    Mi ricordo l'episodio del libro quando Elena si vide rispondere dalla suddetta "signora" che non aveva avuto il tempo di avvisarla ;-(
    Che pena!
    A te tuta la mia solidarietà!!

    RispondiElimina
  80. Letto solo ora e pubblicato su FB.
    Un abbraccio sodale.

    RispondiElimina
  81. Credo che si debba fare qualcosa ed in modo plateale (Striscia mi sembra un'ottima idea), perché la storia del plagio si sta ripetendo sempre piú spesso e sempre con troppa noncuranza.
    Vengo a conoscenza del tuo blog solo ora (come ho fatto?!?), ma essendo molto bello torneró a trovarti.
    Hai tutta la mia solidarietá ed il mio appoggio.
    Buona giornata, Mik

    RispondiElimina
  82. ciao Adriano, mi spiace davvero.
    Mi conosci, sai che sono su Coquinaria fin dal suo inizio..
    Purtroppo è storia vecchia, so bene quanto saccheggio è stato fatto nel nostro archivio, senza chiedere nulla, senza un grazie ma con una arroganza davvero insopportabile.
    Credo che comunque si sia tutelata legalmente, per cui non credo si possa avere soddisfazione attraverso una azione legale.
    L'unica cosa, a mio avviso, anche se il suo vizietto è ormai risaputo, è spargere la voce in rete il più possibile e sedersi sulla riva del fiume...

    cari saluti, e grazie per tutte le ricette che ci regali sempre.
    Ora dovrò proprio fare questa meravigliosa crostata...

    Giuliana

    RispondiElimina
  83. ti posso consigliare di scrivere una lettera di diffida alla rete televisiva.. invitandoli perentoriamente in una delle prox puntate a "correggersi" e citare la fonte dalla quale la "signora" ha tratto ispirazione!! sarebbe una piccola soddisfazione in una vicenda così squallida..

    RispondiElimina
  84. Sono davvero costernata...mi sono affacciata al mondo dei blogger da pochissimo tempo e non mi sarei mai aspettata che professionisti, o presunti tali, di un determinato mondo per fare cassetta si prestassero ad azioni tanto vili. Con tanto di normativa a tutela!!! Accolgo il tuo sfogo e, per quanto possa servire, ti sono vicina.

    RispondiElimina
  85. son cose che scocciano davvero. però il link al "suo" blog non funziona. ero curiosa di vedere la faccia di...pastafrolla, va, che oggi mi sento educata.

    RispondiElimina
  86. L'ho scritto anche su tzazikiacolazione, è successo anche a me.
    Ed è davvero irritante.
    Però devi fare il nome, non sei tu che ti devi vergognare.
    Io il nome l'ho fatto, e la chef si è scusata giurandosi innocente.

    http://behquasiquasi.blogspot.com/2009/10/benvenuta-laura-ravaioli.html

    RispondiElimina
  87. Tutta laq mia solidarieta'!
    diana

    RispondiElimina
  88. Rosa (Barcelona)27 ottobre 2009 11:47

    Furto scandaloso!!!
    Quando vado in Italia, ora so che cosa non guardare fuori.

    Forza Adriano!

    RispondiElimina
  89. Non cambieranno mai!
    Ottima l'idea della segnalazione a Striscia.Suggerirei anche di boicottare la trasmissione cambiando canale! Sono anni che perseverano nell'atteggiamento di "scopiazzatori" camuffati da supereroi dei fornelli! Anch'io darò voce alla protesta.

    RispondiElimina
  90. Sono una tua ammiratrice dai tempi antichi di CI. E già allora era successa una cosa simile.
    Qui non si tratta di posti di lavoro da tutelare: la Moroni e compagnia hanno tratto lucro e fama da qualcosa che non era loro.
    Non sarei nemmeno sicura che si siano tutelati legalmente: spesso le persone così boriose credono di essere invincibili.
    Striscia la Notizia credo sia l'idea migliore, piuttosto di una causa.
    Tutta la mia stima, maestro.
    Isabella (Archicuoca)

    RispondiElimina
  91. Nel marzo scorso sono stata ad una lezione tenuta dalle sorelle Simili che hanno detto di non sopportare la "signora" in questione proprio perchè fa sue le ricette degli altri. Loro stesse ne sono state vittime con la famosissima "Angelica". Nonostante abbia in piedi cause e diffide, lei continua imperterrita, ma quello che dà più fastidio è il fatto che ci sia moltissima gente a sostenerla....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  92. Che vergogna! Ti ammiro e ti seguo da lungo tempo, penso che senza le tue pieghe, tanto per fare un esempio, la gran parte degli italiani non saprebbe fare un pane o una pizza homemade. Sono in questo mondo blogger da poco, sono scioccata,la mancanza di rispetto e correttezza sono cose imperdonabili. Mettero' il link a questa pagina di sicuro, siamo tutti con te. Hai tutto il mio rispetto.

    RispondiElimina
  93. Adriano, non vedo l'ora di rifare la tua torta!!!!!!!!!!
    La mia solidarietà:
    http://rosmarina90.blogspot.com/2009/10/indignazione-urgente.html

    RispondiElimina
  94. Riguardo a:

    "propongo di fare la torta di Adriano e pubblicarla tutti nello stesso giorno con lo stesso titolo. "La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio" chi è d'accordo può passare da me e lasciare un messaggio? QUI:
    http://rosemarieandthyme.blogspot.com/2009/10/perdonate-lo-sfogo-dal-blog-di-adriano.html

    Adriano, sto raccogliendo le adesioni sia sul mio blog che sul forum di C.I.. Saremo un bel gruppo!!!!

    Ho proposto domenica 8 novembre come data per la pubblicazione da parte di tutti. Ovviamente anche tu ripubblichi, no?!? :)

    RispondiElimina
  95. Hai la mia solidarietà Adriano, ho citato il tuo post e quello di Lydia e rifarò la tua crostata, sapendo già di non poter eguagliare la tua bravura. Continua a donarci le tue squizitezze!un abbraccio

    RispondiElimina
  96. Adriano, sono una pessima cuoca e adoro leggere il tuo blog.
    voglio esprimerti la mia solidarietà perchè quello che è accaduto è deprimente: certo sarà difficile dimostrare che si è trattato di plagio, potresti però denunciare pubblicamente la scorrettezza che è stata perpetrata nei tuoi confronti. Volevano far conoscere a tutti la ricetta della tua torta? allora bastava fare una premessa e specificare che si tratta di una ricetta presa dal blog Profumo di Lievito!
    ciao

    RispondiElimina
  97. Che rabbia, effettivamente l'idea di striscia la notizia non è niente male! Possibile che non si possa fare niente?

    RispondiElimina
  98. ho ricevuto tramite FB e ho già pubblicato la notizia su twitter, al più presto lo farò in tutti i social network ai quali sono iscritta.

    Ho però il sospetto che l'utenza della trasmissione non sia la stessa che frequenta il web.....speriamo si diffonda ugualmente.

    grazie
    lilli

    RispondiElimina
  99. Adriano che schifo! hai tutta la mia solidarietà!

    RispondiElimina
  100. CARO ADRIANO
    nel rinnovarti la mia solidarieta' volevo aggiungere che:
    _secondo me la signora in questione non è neanche capace di accenderlo il pc...
    _forse ancor piu' grave, gli autori del programma RAI sono soliti plagiare convinti di farla franca e di non dover spiegare a nessuno.
    La tua signorilita' ed il tuo garbo (espresso anche nel tuo timore di arrecare danno)sono fuori discussione.La tua bravura è un dato di fatto anche per chi come me ti conosce da poco.
    Tu avresti molto di piu da dire in quella trasmissione di arruffoni.
    Ma credo che tu abbia gia un pubblico piu' preparato e sinceramente affezionato per quello che generosamente e gratuitamente gli hai donato.
    un forte abbraccio
    daniela

    RispondiElimina
  101. Adry sei troppo buono devi fare il nome ! tutti bravi a copiare dai migliori ! non si merita la notorietà che ha , almeno ci mettesse qualcosa di suo.

    RispondiElimina
  102. Hai tutta la mia solidarietà, mi dispiace per quanto è successo, lo trovo assurdo! Mi è sembrato giusto scrivere un articolo a riguardo nel mio blog, linkando il tuo post ovviamente, è il minimo che si possa fare!
    http://dulcisinfurno.blogspot.com/2009/10/basta-al-plagio.html

    RispondiElimina
  103. solidarietà piena!!! non ti seguo molto perchè sei troppo bravo per le mie capacità, però mi piace anche solo leggere le tue ricette di lievitati, che mi fanno una grande invidia!!! complimenti.

    RispondiElimina
  104. gia' lo sapevo che la "signora" era una str...( e non intendo strega)ma ora mi e' venuto il voltastomaco!!
    Un abbraccio
    Sereme

    RispondiElimina
  105. commentero' qui quello che comentero' da Lydia e da Paoletta.....altro non riesco davvero a dire e per il momento nemmeno a pensare
    mi sto leggendo tutto e ....................che schifo!
    Non riesco proprio a dire altro.............ma possibile? se lo metti in rete è di tutti?
    ma stiamo scherzando?
    no no no sono troppo arrabbiata mi fa schifo, nessuno mai ruberà le mie ricette, nè le mie foto, di sicuro non degne di una trasmissione televisiva, nè di un quotidiano, ma qui ci siamo tutti in gioco, tutti tutti tutti.
    SI sono violati dei diritti e questi diritti ritengo siano anche miei
    Linkero' anche i vostri post, perchè si sappia.

    RispondiElimina
  106. Ciao mi dispiace tanto per quello che è successo devo dire che è veramente uno schifo scrivo anche io due righe sul mio blog per solidarietà

    RispondiElimina
  107. Adriano io non so immagina re una persona più nobile di te, però vedi...come in tutti i lavori e mestieri se non sei in grado di svolgere il tuo compito quantomeno vieni redarguito, richiamato all'ordine e licenziato.
    sono anni che invochiamo la meritocrazia per questo paese comandato dal clientelarismo e dall'arroganza.
    io non penso che la responsabilità di un eventuale allontanamento della signora sia tua.
    la responsabilità di un eventuale azione futura nei suoi confronti deriva dal suo stesso comportamento, non per questo penso che tu o chinque altro di noi debba sentirsi colpevole.
    Anche perchè la signora opera in questo modo con la connivenza quanto meno dell'ufficio legale.
    Per rispondere a daniincucina, guarda che la signora in questione non è proprio una simpatica vecchietta rimbambita basta ritenere che le persone di una certa età non sono in grado di accendere il pc, lo sa fare eccome!

    RispondiElimina
  108. Caro Adriano, mi sono talmente stufata di vedere in giro certi furbetti, che ho pensato che la cosa meritasse un intero post. Lo trovi, se ti va, all'indirizzo qui sotto:

    http://fragoleamerenda.blogspot.com/2009/10/i-miei-maritozzi-per-adriano_27.html

    A parte i maritozzi, che non somigliano manco lontanamene ai tuoi, ma ... prendili come una dimostrazione d'affetto!..., troverai una nota a fondo pagina nella quale ripropongo l'idea che mi è venuta per cercare di contrastare questo fenomeno. In assenza di avvocati e carte bollate, che chi vuole può decidere di utilizzare da solo.
    Ti rinnovo la stima per il lavoro che svolgi sul web di cui tutti noi ti siamo, in qualche misura, debitori.
    A presto
    Sabrine

    RispondiElimina
  109. ecco il mio contributo, non hai idea di quanti si stanno mobilitando per te per lydia e per tutti quelli che hanno subito il danno e la beffa.
    un abbraccio
    http://iodagrande.blogspot.com/2009/10/ma-non-perdi-proprio-il-vizio-signora.html

    RispondiElimina
  110. Questa qua non mi ha proprio mai fatto simpatia a pelle... ora che vengo a conoscenza di tutto questo rimango non solo indignata, ma schifata dalla suddetta! Mi premurerò a farlo sapere a tutti i miei conoscenti oltre che protestare sul mio blog!
    Con affetto
    Stefania

    RispondiElimina
  111. Ci sono anche io... Apprezzo molto il tuo lavoro. Spero che tu, Lydia e tutti gli altri prima poi otteniate il giusto riconoscimento.

    http://lacquadorosa.blogspot.com/2009/10/tutto-subito-e-gratis.html

    Saluti solidali e affettuosi

    RispondiElimina
  112. Ciao Adriano,
    ho scritto alla povera donna in questione.
    Non varrà a nulla lo so, ma tanto vale farle sapere quello che il mondo dei foodblogger pensa di lei.
    Un saluto,
    Ale

    RispondiElimina
  113. Ciao Adriano. Non posso che esprimerti la mia solidarietà...ma come hanno detto in tanti qui, perchè non fate una bella denuncia??? o come dice Lydia scrivete a striscia e fatela pagare a queste persone disoneste.
    Un caro saluto. Lisa

    RispondiElimina
  114. Ciao,
    sono dalla vostra parte, la massima solidarietà!!
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  115. Assoluta solidarietà! Sono però d'accordo con Babs, bisogna andare per vie legali e vedrai che bello scandalino facciamo uscire a questa qua!!

    RispondiElimina
  116. Ciao Adriano,
    ovviamente ci uniamo al coro dei tuoi sostenitori, qui trovi il nostro commento:
    http://www.profumidalforno.it/portal/node/78

    Comunque prendila come un riconoscimento alle tue qualità e alla tua bravura, chi ti copia dimostra solo di non essere al tuo livello.

    Su Anice e Cannella c'è una bella frase in home page: "Quando vivro' di quello che ho pensato ieri, comincero' ad avere paura di chi mi copia"

    Tu pensa alla tua ricetta di domani e lascia gli altri a trastullarsi con le tue ricette di ieri!

    Un saluto!
    Carlo

    RispondiElimina
  117. Mi dispiace molto,da foodblogger posso capirti. Io ho un blog sulla Pasticceria e come già saprai in questo campo non si può improvvisare, ogni ricetta richiede esperienza e una grande conoscenza per poter "azzeccare" le giuste quantità.
    E che dire delle foto? Per me che non sono una professionista richiedono un grande sforzo...
    alcune volte (come oggi) mi chiedo se ne valga la pena...tolgo tanto tempo ai miei impegni...
    l'idea che qualcuno possa copiare le mie ricette mi fa imbestialire...

    Ma c'è un modo per proteggersi?

    RispondiElimina
  118. visito il tuo blog per la prima volta e raccolgo il tuo sfogo indignata per quello che è successo!!grazie per l'accoglienza

    RispondiElimina
  119. sono nuova nel mondo dei food bloggers, e sono allibita e schifata.

    tutta la mia solidarietà!

    RispondiElimina
  120. Adriano, ci sono anch'io con il mio post.
    Ciao!

    RispondiElimina
  121. Non ci conosciamo ma vorrei esprimere anch'io la mia solidarietà...Situazione troppo incresciosa per passare inosservata...si dovrebbe fare qualcosa e portare a conoscenza all'esterno il modo di agire di queste persone...la legge? Sarò drastica però certe cose sono difficili da digerire!
    A me non è mai accaduto ma mi metto nei panni di chi ha subito e io al posto loro sarei troppo arrabbiata e al tempo stesso impotente!
    Spero che finisca questo modo di andare avanti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  122. Ciao. Tu non lo sai ma seguo il tuo blog da molto tempo (ti seguo solo in via teorica, perché le tue preoparazioni son troppo sofisticate per una quasi incapace come me)... premessa essenziale prima di comunicarti il mio sdegno e solidarietà per questo furto bell'e buono, effettuato da una "signora" che, evidentemente, per incapacità o per pigrizia o per chissà che altro, non è nuova al mesriere di trafugare le ricette altrui e di spacciarle come proprie senza riconoscimento all'autore. Ho scoperto poco tempo fa questa pratica effettuata dalla "signora" per quanto riguarda la Ciambella All'Acqua, e oggi vengo a scoprire che non è stato l'unico caso...
    La tua crostata, la ricetta di Lydia...
    E' indecente che quella sis enta in diritto di fare così.
    Ma non ci sono assolutamente modi di intervenire? Non necessariamente per vie legali, ma per far presente a quella lì che gli autori lo sanno che lei usa le loro ricette senza citarli, e che questi li indigna non poco; per farle capire che non si fa molti "complici" comportandosi così...
    Un abbraccio forte e una buona notte


    Giulia

    RispondiElimina
  123. Solidarietà anche da parte mia.
    E pensare che basta cosi poco,per non cadere cosi in basso.
    Le prime volte anche io copiavo senza dire la fonte,non conoscevo questo mondo...poi ho capito e ho sempre cercato di essere corretta.
    Ma lei...sa benissimo come ci si deve comportare.
    Secondo me sbagli a non fare nomi....anche se è chiarissimo a tutti di chi stai parlando.
    ciao
    p.s.
    un pochino devi essere orgoglioso..se ha copiato il tuo dolce,vuol dire che è buonissimo oltre che bellissimo.

    RispondiElimina
  124. Adriano hai tutta la mia solidarietà, sono amareggiata dalla situazione. Dico io: ma non sarebbe molto più giusto e rispettoso citare la fonte? Io lo trovo anche più consono alla situazione: credo che il mondo dei foodblog sia un mondo fatto di CONDIVISIONE, ma è doveroso rispettare SEMPRE il lavoro altrui. Buona giornata:)

    RispondiElimina
  125. Ciao Adriano,
    mi ha rattristato leggere il tuo sfogo. Che brutta cosa. Che bassezza! non era più semplice chiederti il permesso!?! MAH!
    Un abbraccio, Antonia

    RispondiElimina
  126. Ciao ti ho linkato e ho riportato il tuo post qua http://panconlolio.blogspot.com/2009/10/facciamoci-sentire.html

    Spero serva a qualcosa.
    Silvia

    RispondiElimina
  127. Che tristezza infinita, provo solo indignazione!

    RispondiElimina
  128. Inviamo quante più segnalazioni possibili a gabibbo@mediaset.it
    Fidatemi di me, inviamole!!
    Flaviasole

    RispondiElimina
  129. Caro Adriano, mi dispiace molto per quanto successo e ti esprimo completa solidarietà.
    un abbraccio
    eugenia

    RispondiElimina
  130. Ti capisco, il minimo è citare la fonte! Io non so molte ricette e spesso traggo spunto da quelle che trovo in internet e volevo farti i complimenti sei bravissimo!!! Per quanto riguarda quelle pubblicate nei vari blog, non so gli altri, ma io a volte le scrivo e poi passa tempo e non ricordo da chi le ho prese...! Dovrò stare più attenta, perchè so quanto lavoro ci sta dietro a ogni ricetta ed è giusto dare il merito a chi se lo merita! Ciaooooooo.
    Giuliana di cliccandoci.blogspot.com e dolceesalatoperilpalato.com

    RispondiElimina
  131. Ciao Adriano, ti esprimo anche io tutta la mia solidarietà per questo brutto episodio. Lavorando coi media fatico tutti i giorni per tutelare il patrimonio d'autore, i diritti d'agenzia,le licenze.
    Da blogger, sono stata rapinata anche io di una ricetta e ne ho sofferto come se mi avessero fatto del male fisicamente.
    é davvero brutto quando accade.
    E per questo sono convinta che servano azioni forti per protestare e segnalarlo, altrimenti tutti si sentiranno autorizzati a rubare qua e là.

    ti abbraccio

    Alessia

    RispondiElimina
  132. Adriano
    ho pensato di dedicare a te e ad Lydia un post in cui metto a disposizione gli appunti che ho preso in vista di un'intervista che mi faranno e di un lavoro di coaching legato alla cucina che sto scrivendo e che metterò presto in atto.

    Questo perchè la tentazione è di chiudere i rubinetti, di marchiare 'è miomiommio' e questi pessimi comportamenti avvelenano la voglia di condivisione.
    Così è venuto un post molto lungo.
    Lo trovi Qui

    RispondiElimina
  133. Con ritardo esprimo la mia solidarietà e il mio rammarico per ciò che è successo!mi spiace aver conosciuto il tuo blog con questo brutto episodio..ho linkato il tuo post e l' iniziativa di rosemariee e thyme sul mio blog spero che sia di aiuto a far girare la voce..!
    a presto..ciao!

    RispondiElimina
  134. Mi spiace per quanto sia accaduto, non ci conosciamo,e ho scoperto il tuo blog attraverso questa denuncia. Se può esserti utile in qualche modo ti sono solidale. Certe cose comunque sia vanno denunciate, affinchè non si ripetano. Nel mio piccolo ho scritto un post di denuncia e aggiunto il tuo link, quello di Lydia e l'iniziativa di rosemarieandthyme.... A presto.

    RispondiElimina
  135. Adriano... in ritardo ma con tutto l'affetto che posso, ci sono anche io!
    nasinasi.....

    http://lagatteria.blogspot.com/2009/10/condivisione-vs-appropriazione.html

    RispondiElimina
  136. Ho linkato in FB e nel mio blog (te e Lydia)...oltre a Striscia...(che non amo particolarmente come programma, ma alcune volte ha smascherato con successo pseudo-medici, maghi...le Wanna Marchi di turno)pensavo di inviare solo a livello informativo il tuo link (ma anche quello di Lydia) ai "grandi" dell'informazione enogastronomica: Davide Paolini di Radio 24, Decanter Radio 2, Stefano Bonilli ecc...che ne dici?

    RispondiElimina
  137. in ritardo come sempre arrivo pure io!
    http://lacucinadellasocia.blogspot.com/2009/10/basta.html

    RispondiElimina
  138. Avevo compreso a pieno chi fosse la "signora" e questo mi indigna ancora di più.
    Il mio piccolo contributo Adriano, naturalmente, se decidete di scrivere alla Rai, oppure a Striscia,o prendete altre iniziative, contate su di me.

    http://ilthedellecinque.blogspot.com/2009/10/lindignazione-e-la-delusione.html

    RispondiElimina
  139. Ancora grazie a tutti, non immaginavo...

    dovrebbero arrivare un bel pò di segnalazioni qui
    gabibbo@mediaset.it
    chi se la sente...

    RispondiElimina
  140. Maria Teresa Damiano28 ottobre 2009 22:43

    Sono indignata.Mi associo al coro di proteste e anche io manderò una segnalazione a Gabibbo.
    Con grande stima per un vero Maestro,
    Maritè Damiano

    RispondiElimina
  141. Ciao Adriano, ho letto quanto sopra e dispiace anche a me x l'accaduto, l'idea di parlarne a Striscia non mi sembra male.Comunque mi sono incuriosita e sicuramente farò la crostata"incriminata" e se riesco (cosa che ancora non ho imparato) mando la foto a Rosy.
    p.s. le ricette della Sig.ra Moroni non hanno niente a che vedere con le tue e quelle che seguo su C.I. e tanti blog che leggo spesso e mi fanno da guida.
    non ti rammaricare un abbraccio Rosy

    RispondiElimina
  142. dimenticavo....... la trovata dello zucchero a velo è semplicemente GENIALE...!!!!
    ciao Rosy

    RispondiElimina
  143. Ciao Adriano, ecco la mia protesta e la mia solidarietà:

    http://dolciesalatetentazioni.blogspot.com/2009/10/ancora-plaglio.html
    Non mancherò a segnalare al Gabibbo.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  144. Adriano, condivido in pieno la tua segnalazione. Ho provveduto alla segnalazione sul mio blog:

    http://cacchiatella.blogspot.com/2009/10/mi-associo.html

    Un saluto.

    Marco

    RispondiElimina
  145. ho espresso la mia solidarietà oggi sul mio blog! un abbraccio

    RispondiElimina
  146. Ho visto quella puntata e la meravigliosa crostata, non sapevo che fosse tua...giuro avrei tentato di chiamare per dirlo.

    Ho espresso anch'io solidarietà per questa cosa ignobile!

    RispondiElimina
  147. Ci sono anch'io!!ho fatto un post nel mio blog!

    http://mentaecioccolatoblog.blogspot.com/2009/10/ma-ci-vuole-tanto.html

    RispondiElimina
  148. Ciao, ti ho conosciuto solo oggi, ma ho apprezzato tantissimo il tuo blog..Sono sconcertata per questa cosa, già altre mie amiche bloggers sono state vittime di questa cosa bruttissima, per cui ti sono vicinissima, pubblicherò nel mio blog questo tuo post, contribuendo in minima parte a questa cosa, con la speranza che si riesca a debellare questa usanza terribile.
    Ciao, Debora

    RispondiElimina
  149. Ma che schifo di storia è mai questa...una donna già famosa e affermata che si mette a scopiazzare...è una vera vergogna...e comunque non le costerebbe nulla riprodurre le ricette ma citare le fonti...corro a mandare una mail a striscia...!!!

    RispondiElimina
  150. Appena abbiamo appreso la notizia siamo rimasti sconcertati, hai tutta la nostra solidarietà, ma l'opinione nostra che è poi quella di tanti è che questa cosa non può rimanere impunita, anche perchè non è la prima volta che capita. Perchè non fare arrivare alla nota presentatrice tutta una serie di mail scritte da noi blogger in cui la si smaschera? Forse la prossima volta eviterà di rubare ricette spacciandole per sue. Forse la prossima volta citerebbe l'autore della ricetta!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  151. Buongiorno... Ho espresso il mio sdegno e segnalato la cosa sul mio blog

    http://filosoficamentesostenibile.blogspot.com/2009/10/come-la-realta-nella-sua-complessita-di.html

    buona giornata

    Giulia

    RispondiElimina
  152. Ciao Adriano, ho segnalato la questione anche sul mio piccolo blog:

    http://sunflowers8.blogspot.com/2009/10/torta-di-castagne.html

    Tienici aggiornati se ci saranno sviluppi ;)

    Buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina
  153. Ho fatto notare anch'io sul mio blog , la notizia del torto che ti hanno fatto, mi associo ancora, vorrei mettere la tua foto della crostata se posso , fammi saper
    ciao e buona giornata Adriano!!

    http://wwwlabuonacucina.blogspot.com/2009/10/mi-associo-allo-sfogo-di-adriano.html

    RispondiElimina
  154. Ciao Adriano,
    anch'io nel mio blog ho denunciato l'ennesima appropriazione indebita della "signora" in questione ed esprimo la mia solidarietà a te e a Lidya.
    Grazie per condividere con noi le vostre ricette.
    Miriam

    http://bimbylandia.blogspot.com/2009/10/lanonima-signora-colpisce-ancora-tanto.html

    RispondiElimina
  155. Io ho appena scritto al Gabibbo...segnalando la versione filmata della tua ricetta che è qui:

    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-96874d14-e9e6-477c-ab70-a7e1822e00de.html?p=0


    : )

    RispondiElimina
  156. Adriano hai tutta la mia solidarietà e comprensione, la trovi anche qui:

    http://susy1958.blogspot.com/2009/10/ancora-plagio.html

    RispondiElimina
  157. Ciao, ti vorrei chiedere un consiglio sui baci di dama. E' vero che il segreto sta nel cuocerli a forno basso, tipo 130° per 40 minuti? Il fatto è che a me mi si "spatasciano" se li metto a 180° o più!

    RispondiElimina
  158. miriam, si, ma dopo averi fatti riposare in frigo per almeno un paio d'ore.

    RispondiElimina
  159. Ciao Adriano, sono Ulisse Acquaviva di www.mamma.am il sito di satira e giornalismo che e' anche una rivista. Ci piacerebbe raccontare la vicenda della crostata di mele e mandorle segnalando la tua ricetta e dando il giusto credito vero autore.

    Se la cosa puo' interessarti, siamo raggiungibili su info@mamma.am

    Spero di sentirti presto

    RispondiElimina
  160. Sebbene il mio blog ha pochissimi sostenitori, sto cercando di spargere la voce e per l'8 di novembre mi sa che la rete sara' inondata di "Crostata di mele e mandorle di Adriano"...
    vediamo se le passa il vizietto...

    http://bigshade.blogspot.com/2009/10/basta-co-sti-scopiazzamenti.html
    ciao!

    RispondiElimina
  161. Questa cosa è davvero vergognosa.
    VERGOGNOSA
    Ma non è proprio possibile fare nulla?
    nel mio blog non ci passa mai nessuno ma editerò comunque questo post

    RispondiElimina
  162. La mia voce, initamente a quella degli altri!!!!

    RispondiElimina
  163. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  164. ciao adriano,mi spiace davvero per quanto accaduro,anche io sono stata da pochissimo vittima di furto delle foto da me scattate e "riciclate"sul sito www.ricetta.it.
    non solo,la giornalista che ha attinto al mio materiale mi ha pure scritto scioccata dal mio risentimento...
    purtroppo,per pochi"porci",passami il francesismo,le nostre passioni richiano di essere smorzate o comunque perdere un po'dell'entusiasmo iniziale...
    sai che puoi approntare una denuncia alla"signora"visto che la ricetta e'stata utilizzata a scopo di lucro..consulta altroconsumo!!

    RispondiElimina
  165. CIAO ADRIANO,tu sei davvero un guru delle preparazioni lievitate,comunque bisogna stigmatizzare uniti,dimmi cosa posso fare ,cercherò di farlo per la stima che porto al tuo lavoro che ci doni con tanta generosita'.Questa vigliaccheria deve essere DENUNCIATA insieme a tutte le vittime.IO ho un blogghino neonato percui sconosciuto posso pubblicare il tuo post?non so' quanto serva, visto che ci sono quattro gatti che vi passano,Pensa a quanto temo di essere copiata
    Personalmente la Moroni mi e' sempre stata antipatica,leggevo dal linguaggio del corpo che è un egoista senza scrupoli
    Un bacio...

    RispondiElimina
  166. Linkai anch'io, ma dimenticai di dirtelo ;)
    http://fragolelimone.blogspot.com/2009/10/ennesimo-plagio-e-croissants-sfogliati.html

    RispondiElimina
  167. Adriano, ho scritto il testo per la pubblicazione della tua ricetta l'8 dicembre da parte dei blog aderenti all'iniziativa. Vorrei la tua approvazione.
    Dai un'occhiata qui: http://rosemarieandthyme.blogspot.com/2009/10/perdonate-lo-sfogo-dal-blog-di-adriano.html

    RispondiElimina
  168. Grazie ancora a tutti!

    rosy, ho letto, non avrei saputo far meglio, grazie.

    RispondiElimina
  169. Il tuo sfogo è più che giusto, la signora in questione si dovrebbe solo vergognare
    D'accordo con Rosy, domenica 8 parteciperò alla sua iniziativa.
    Tutte assieme faremo la tua torta.
    Ciao

    RispondiElimina
  170. Ciao!...mi affaccio in punta di piedi in questo contesto nuovo per me, ma ahime' ho gia' capito bene come funziona. Ti ho conosciuto attraverso un paio di blog che seguo, io saro' tra quelli che proveranno a ripetere la tua ricetta, impresa ardua ma gia' mi gusto il risultato. Come scrive Pinella quando si cucina con amore si da' un anima al risultato.
    Chi copia non ha molto da dare invece... un abbraccio dagli Usa

    RispondiElimina
  171. ciao
    è notte fonda, ma dato che stasera mi hai fatto fare un successone, e volevo ringraziarti subito...
    http://lagaiaceliaca.blogspot.com/2009/11/crostata-di-mele-e-mandorle-di-adriano.html

    RispondiElimina
  172. Caro chef Adriano il nostro forum ha aderito all'iniziativa contro il plagio della tua ricetta...
    la puoi visualizzare qui:

    http://gliangeli.forumcommunity.net/?t=32960453

    Un abbraccio
    Serena

    RispondiElimina
  173. Ecco il mio contributo :)
    http://fragolelimone.blogspot.com/2009/11/la-crostata-di-mele-e-mandorle-e-di.html

    RispondiElimina
  174. Anche il mio modesto contributo per una giusta causa
    http://essenzadicannella.blogspot.com/2009/11/la-crostata-di-mele-e-mandorle-di.html

    credo di aver dimenticato forse un ultimo passaggio, a parte le mandorle che purtroppoo non ho trovato a sfoglie.....la mia è troppo asciutta....mi ma è di un buonooooooo lo stesso.

    Complimentissimi.

    RispondiElimina
  175. Ci sono anch'io a sostenere la cuasa: ;)

    http://dolciesalatetentazioni.blogspot.com/2009/11/la-crostata-di-mele-e-mandorle-e-di.html

    Ciao Adriano e buona domenica!!!

    RispondiElimina
  176. Ho pubblicato:
    per chi vuole ancora partecipare all'iniziativa passate a vedere
    La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio ed il mio post precedente

    Perdonate lo sfogo -dal blog di Adriano

    RispondiElimina
  177. Ciao, Adriano. Ieri ho preparato la tua crostata e volevo ringraziarti per la perfetta riuscita di questo dolce squisito.
    Aderendo all'iniziativa di Rosy, ho pubblicato foto e ricetta sul mio blog.

    buona domenica
    eugenia

    RispondiElimina
  178. Ciao Adriano come suggerito nel forum ho preparato, cotta e assaggiata la TUA ottima crostata, sono in attesa di pubblicare le foto.
    Grazie per tutte le tue meravigliose creazioni e i tuoi consigli che generosamente condividi con tutti noi.
    Buona domenica
    Marina

    RispondiElimina
  179. Ho fatto la tua torta,
    ho provato a postare un commento da Rosy ma mi è stato impedito dal sistema.

    Qui il mio post

    Grazie
    lilli

    RispondiElimina
  180. Domenica ore 16.30. Più di 40 crostate (elenco in coda alla nostra ;-)
    Un abbraccio. Kat

    RispondiElimina
  181. Caro Adriano ho fatto la tua crostata che oltre ad essere bellissima è davvero ottima...ho postato la foto (come tante altre persone hanno fatto) sul forum di Cucina Italiana, grazie per i tuoi sempre preziosi consigli...se passi di là vedrai quante persone sono con te!!Ciao Flavia-Elisa

    RispondiElimina
  182. Caro Adriano,
    causa influenza diffusa non ho purtroppo potuto preparare la tua torta e postarla. Ma mi associo almeno con un pensiero a questa iniziativa, sperando che chi ti ha indebitamente copiato si senta almeno un po' in colpa.

    RispondiElimina
  183. Fatta! Puoi aggiungere il mio nome!

    Grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  184. Ciao Adriano, anch'io ho voluto partecipare all'iniziativa di Rosy, preparando la tua Crostata di mele e mandorle.
    Complimenti per il tuo blog straordinario.
    Albertone

    RispondiElimina
  185. Buonasera Adriano, ho aderito anch'io all'iniziativa di Rosy e ho fatto la tua torts...
    Buon inizio settimana
    e buona fortuna
    un abbraccio

    Giulia

    RispondiElimina
  186. Ciao Adriano hai tutta la mia solidarietà.
    Ho provveduto a mettere un post sul mio blog di cucina ( nulla ha a che vedere con i vostri magnifici blogs)in solidarietà a quello che ho letto qui tramite il blog di Giulia.
    Complimenti per le tue ricette.
    La torta la farò sicuramente.
    Anzi faccio un appello, non copiate le ricette,cucinatele!!!!
    Lorenzo

    RispondiElimina
  187. prima di tutto devo ringraziare rosy...bella idea.
    arrivo quasi a tempo scaduto, ma ci sono :)

    adriano, la tua torta è buonissima anche nella mia versione :)
    mi mancava la farina di mandorle..ma non potevo non participare.

    ti chiedo scusa se non sono troppo indignata nel mio post, hai davvero tutta la mia solidarietà.

    ma dopo essere stata usata per far guadagnare altri, non mi meraviglio più.
    ho imparato star più attenta con chi ho che da fare.

    ringrazio anche le mie amiche bloggers che con i loro posts mi hanno fatto sapere di questa cosa.

    baciusss

    RispondiElimina
  188. adriano le ricette sono buonissime
    puoi dirmi il modello del tuo robot della kenwood.

    RispondiElimina
  189. Ciao Adriano,già da un po' di tempo frequentavo il tuo blog, ma solo adesso ho fatto il link al fatto che la crostata - così attivamente supportata dalla blogsfera - fosse la tua.
    Una curiosità da uno che non ha sky: ma di che trasmissione stiamo parlando?
    Se vorrai rispondermi sul blog terrò il commento privato
    Ciao
    Fabrizio

    PS: sei tra i miei preferiti

    RispondiElimina
  190. aiki, ho una kenwood 020

    fabrizio, nel post faccio riferimento alla rai ed il nome è venuto fuori tra i commenti.

    RispondiElimina
  191. Adriano ho finito il primo collage delle foto della crostata (manifestazione del 8.11.2009) sono partita dalle crostate fatte dai condomini di CI.
    Non ho la tua mail, se vuoi passare a copiare la foto è alla fine del post qui: Rosemarie & Thyme
    se la vuoi in un formato più grande inviami una mail all'indirizzo che vedi sul mio blog. :)

    RispondiElimina
  192. Adriano ti ho anche linkato e la tua crostata e` eccezionale!
    Francesca

    RispondiElimina
  193. rosy, vengo a copiare gli aggiornamenti, non so come ringraziarti.

    francesca, grazie infinite.

    RispondiElimina
  194. Ciao Adriano,
    fatta e postata qui:

    http://artetecaskitchen.wordpress.com/2009/11/28/questo-blog-oggi-e-di-adriano-continisio/

    Spero che le dovute citazioni siano ok :o)

    RispondiElimina
  195. Buon giorno, Adriano.
    Non avevo mai sentito parlare di te nè del tuo blog sino ad oggi (si vede che non seguo programmi di cucina...), quando sono andata a far visita ad un blog-amico e così ho scoperto la tua crostata e la vostra vicenda.
    Non so se sia possibile fare causa, in termini legali, ma ha tutta la mia solidarietà. Copierò la ricetta e, per quel che vale, nel mio ricettario di casa scriverò "La crostata di mele e mandorle di Adriano Continisio"!

    RispondiElimina
  196. viviana, ti ringrazio per la solidarietà ;)

    RispondiElimina
  197. Dopo aver letto questo tuo articolo volevo andare a vedere il video della trasmissione a cui alludi fra le righe e mi è capitato di imbattermi in un blog che segnalava la ricetta citandola come ricetta della "signora, come l'hai definita tu. Gli ho scritto un commento in cui le segnalo che hai subito un plagio e che la ricetta è la tua....
    Puoi controllare qui:
    http://pizzottina.blog.dada.net/post/1207115492/6-10-2009-+CROSTATA+DI+MELE++E+MANDORLE+DI+ANNA+MORONI.html?usermessage=Commento%20inserito!&errorcode=1&cap=1--KQY3#commentil

    Spero serva a qualcosa....Ciao, MArtina

    RispondiElimina